sponsored By
FONDAZIONE SIGMA-TAU

cerca su moebiusonline

 
powered by Google


ultime notizie

  • Virgo entra in azione
    L'interferometro VIRGO entra in azione e comincia la sua raccolta dati sulle onde gravitazionali. Qui il servizio sul blog di Moebius, con l'intervista a Federico Ferrini (direttore dello European Gravitation Observatory)
  • Le leggi della Robotica di Asimov
    Giulio Sandini (direttore del dipartimento di Robotica, Scienze Cognitive e del Cervelo dell'IIT) spiega a Moebius, su Radio24, le tre leggi della robotica di Isaac Asimov
  • Intelligenza Artificiale
    È nato il nuovo programma della redazione di Moebius e Triwù, condotto da Federico Pedrocchi: in onda il sabato alle 14 e la domenica alle 18.50, affronteremo tutte le complesse dinamiche in gioco nella relazione tra uomo e macchina

notizie recenti


 


I servizi e le interviste
di Moebius


Vincono sempre i conigli, alla fine


 
   
 

 

Se ne sta fra l'Australia e l'Antartide, l'isola di Macquarie; ha una larghezza media di 5 km e una lunghezza di 34. Non se ne sapeva nulla fino al 1810, quando fu scoperta da navi che muovevano in quelle acque durante una stagione di caccia alle foche.
Foche e pinguini abbondavano sull'isola di Macquarie; i cacciatori vi posero delle basi, portarono viveri e, come si sa, quando soprattutto allora le navi entravano in un porto finiva sempre che dei topi - specie significativamente presente a bordo - scendevano a terra, pure loro.
Nell'arco di poco tempo gli efficientissimi topi diventarono un problema per i viveri custoditi nelle stazioni costruite dai cacciatori. Intorno al 1878 si decise allora che un po' di gatti avrebbero fatto un buon lavoro. Ma si fece anche un'altra pensata: inserire nell'habitat animale dell'isola anche qualche coniglio, così che i cacciatori potessero facilmente cacciarli, avendo quindi a disposizione del cibo buono e fresco.

Si sa come sono i conigli: si riproducono con gran facilità. I gatti ci diedero dentro ma tenere sotto controllo i conigli non è cosa facile. Stiamo avvicinandoci alla contemporaneità, come anni. Nei primi anni '60 del secolo scorso si contavano circa 130 mila conigli sull'isola di Macquarie. La vegetazione - cespugli bassi, ed erba, sostanzialmente - era quasi del tutto scomparsa.
Basta animali, si disse. Ma chi lo disse? Non erano più i cacciatori a decidere, a quel punto. Sull'isola erano le autorità australiane per la conservazione dell'ambiente che operavano con programmi di risanamento. Però allora si capiva poco, va detto, di equilibri ecologici.
Dunque basta animali: l'idea nuova fu la myxomatosi, un virus che colpisce specificamente i conigli. Lo mettiamo in circolazione, inoculato su un certo numero di esemplari, e le cose andranno da sé.

I conigli non la presero bene e però presero pure il virus. Nel 1985 c'erano 20 mila conigli sull'isola. E la vegetazione si era ripresa abbastanza bene.
A questo punto, immaginate di essere un gatto selvatico sull'isola di Macquarie: cosa fareste? Mi pare evidente che comincereste a guardare con interesse tutti i tipi di uccelli presenti nei dintorni.
Infatti: una strage. Per prevenire la scomparsa dei volatili, nel 1985 si iniziò un programma per eliminare i gatti.
Nel 2000 fu ucciso l'ultimo gatto.
Bene: l'ultimo rapporto sulle condizioni dell'isola dice che ci sono conigli dappertutto, la myxomatosi si sta esaurendo, e la vegetazione pure.
Non c'è niente da fare, insomma: sembra banale potersi sostituire alla natura, ma non lo è. Sembra banale, attenzione, perché i meccanismi naturali sono effettivamente quelli. Anche la natura usa delle nuove specie di predatori che regolano la presenza di altri animali, perché se li mangiano; anche la natura mette in moto dei virus come agenti selettivi, e le epidemie naturali sono un dato reale e concreto.
Ma il fatto è che se è lei, la natura, a miscelare gli ingredienti, le cose funzionano; se siamo noi, eh bé, non siamo all'altezza. Ci arriveremo? Chi può dirlo. Al momento non ci siamo, e sarebbe meglio tenerne conto prima che un giorno, per esempio, la finale di coppa dei campioni non si possa giocare perché il campo è pieno di conigli.

(13 febbraio 2009)

 

 

 

    home   
 
 
MOEBIUS VA IN ONDA SU
vai alle Trasmissioni
Inserisci titolo 1

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Moebius è andato sulla Luna!


Inserisci titolo 2

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Campagna 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Inserisci titolo 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS