sponsored By
FONDAZIONE SIGMA-TAU

cerca su moebiusonline

 
powered by Google


ultime notizie

  • Virgo entra in azione
    L'interferometro VIRGO entra in azione e comincia la sua raccolta dati sulle onde gravitazionali. Qui il servizio sul blog di Moebius, con l'intervista a Federico Ferrini (direttore dello European Gravitation Observatory)
  • Le leggi della Robotica di Asimov
    Giulio Sandini (direttore del dipartimento di Robotica, Scienze Cognitive e del Cervelo dell'IIT) spiega a Moebius, su Radio24, le tre leggi della robotica di Isaac Asimov
  • Intelligenza Artificiale
    È nato il nuovo programma della redazione di Moebius e Triwù, condotto da Federico Pedrocchi: in onda il sabato alle 14 e la domenica alle 18.50, affronteremo tutte le complesse dinamiche in gioco nella relazione tra uomo e macchina

notizie recenti


 


I servizi e le interviste
di Moebius


La faccia media si riconosce meglio


 
 


Clicca sull'immagine per ingrandirla!
 
 

QUIZ

Le 12 fotografie in alto sono state tutte scattate a due sole persone. Sei appartengono all'individuo A e altre 6 al signor B. Sapresti dire quali sono le foto di A e quali quelle di B?
Pensaci un po', e poi vai al fondo della pagina per verificare la tua risposta.


Ai sistemi di identificazione dei volti è richiesto un compito molto simile. Partendo spesso da una sola foto (il più delle volte, quella di un documento di identità) devono saper riconoscere una persona, magari fra la folla di un aeroporto. E, non di rado, sbagliano. Infatti, "sebbene siano ormai disponibili molti sistemi per il riconoscimento dei volti, nessuno di loro è capace di gestire la variabilità che si incontra nel mondo reale" scrivono su Science Rob Jenkins e Mike Burton, ricercatori del Dipartimento di psicologia dell'Università di Glasgow in Scozia. Nel cercare una soluzione al problema, i due hanno capito che a confondere le idee ai sistemi di riconoscimento automatici sono le variabili che contraddistinguono ogni singola foto, e che sono diverse per ogni scatto, come per esempio la luminosità, la posizione del volto fotografato, l'ambiente circostante e così via. E hanno pensato di rendere più efficienti i sistemi rendendo minime tutte queste variabili. Il modo per farlo era quello di ottenere da un set di foto di una stessa persona un'immagine media, da dare in pasto al sistema. Per avere un numero sufficiente di immagini i ricercatori sono ricorsi al sito MyHeritage, che ne ospita migliaia, e hanno scelto quelle dei personaggi famosi.
Un primo test ha verificato che maggiore è il numero di immagini di cui i sistemi automatici possono disporre, più elevate sono le percentuali di successo: con una media del 54% di identificazioni corrette, le risposte giuste erano il 16% quando il sistema poteva contare su un database di 7 foto, e salivano all'89% quando le foto erano 28.
Ma il risultato più significativo è stato ottenuto quando, con un programma di morphing, da ciascun set di immagini sono state ottenute le "facce medie". In questo caso infatti il sistema di riconoscimento dei volti si è dimostrato infallibile, dando la risposta corretta nel 100% dei casi.
Nell'esempio su cui vi siete esercitati all'inizio di questo articolo, l'individuo A e il signor B hanno le facce medie che vedete in queste foto.


La faccia media di A

 


La faccia media di B


"L'immagine media, ottenuta da foto diverse della stessa persona, indebolisce gli aspetti non importanti per l'identificazione (quali la luminosità o la posa), conservando gli elementi comuni a tutte le foto" concludono i ricercatori. "L'immagine che ne risulta cattura l'essenza del volto dell'individuo e fa aumentare le performance dei sistemi di identificazione automatico, rendendole analoghe a quelle che hanno comunemente persone nel riconoscere i volti familiari. Incorporare questo metodo nella realizzazione dei documenti di identità comunemente emessi farebbe aumentare in modo significativo l'affidabilità dei sistemi automatici".


Soluzione
quiz
Prima riga: AABABA; Seconda riga: BBAABB

(26 gennaio 2008)

 

 

 

 

    home   
 
 
MOEBIUS VA IN ONDA SU
vai alle Trasmissioni
Inserisci titolo 1

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona tag DIV
2) metti display a ""

Moebius è andato sulla Luna!


Inserisci titolo 2

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona tag DIV
2) metti display a ""

Campagna 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Inserisci titolo 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona tag DIV
2) metti display a ""