sponsored By
FONDAZIONE SIGMA-TAU

cerca su moebiusonline

 
powered by Google


ultime notizie

  • Virgo entra in azione
    L'interferometro VIRGO entra in azione e comincia la sua raccolta dati sulle onde gravitazionali. Qui il servizio sul blog di Moebius, con l'intervista a Federico Ferrini (direttore dello European Gravitation Observatory)
  • Le leggi della Robotica di Asimov
    Giulio Sandini (direttore del dipartimento di Robotica, Scienze Cognitive e del Cervelo dell'IIT) spiega a Moebius, su Radio24, le tre leggi della robotica di Isaac Asimov
  • Intelligenza Artificiale
    È nato il nuovo programma della redazione di Moebius e Triwù, condotto da Federico Pedrocchi: in onda il sabato alle 14 e la domenica alle 18.50, affronteremo tutte le complesse dinamiche in gioco nella relazione tra uomo e macchina

notizie recenti


 


I servizi e le interviste
di Moebius


L'interruttore cerebrale
della seconda lingua


 
   
 

 

Nel nostro cervello esiste un interruttore che si attiva se, parlando, passiamo dalla nostra lingua madre a una seconda lingua, e viceversa, permettendoci così di selezionare l'idioma in cui vogliamo esprimerci. A scoprirlo è stato un gruppo di neurobiologi dell'Università Vita-Salute San Raffaele, in collaborazione con i ricercatori del Dipartimento di neurologia dell'Università di California e dell'Ospedale universitario di Ginevra.
Il meccanismo, la cui esistenza era già stata ipotizzata dagli psicolinguisti, non solo impedisce che si faccia confusione fra una lingua e un'altra, ma permette anche al nostro cervello di adattarsi al contesto (per esempio, in un pub di Londra chi conosce l'inglese ordinerà "a pint of beer", e non "a pint of birra").
Per identificare l'interruttore, i ricercatori hanno usato la risonanza magnetica funzionale (che permette di individuare le zone attive del cervello) su volontari di madrelingua italiana, cresciuti in famiglie italiane immigrate a Ginevra quando erano piccoli. Pur conoscendo perfettamente entrambe le lingue, questi soggetti erano però più esposti al francese, poiché vivono in un ambiente francofono. Nell'esperimento sono state lette loro alcune storie tratte da "Il piccolo principe" di Antoine de Saint-Exupery, con numerosi passaggi da una lingua all'altra.
"Con la risonanza magnetica funzionale abbiamo fotografato le aree del cervello che si attivavano durante il passaggio tra le due lingue e individuato l'accensione di alcuni interruttori nel cervello". spiega Jubin Abutalebi, dell'Università Vita- Salute San Raffaele. Il meccanismo attiva zone nella corteccia del cingolo (coinvolta nell'attenzione e nel controllo delle nostre azioni mentali) e nel nucleo caudato (implicato nel processo di inibizione delle azioni).
Lo studio, che è stato pubblicato su Journal of Neuroscience, ha anche dimostrato che più si è esposti alla seconda lingua, e più i meccanismi che si attivano quando la usiamo si avvicinano a quelli che ci permettono di parlare la nostra lingua madre.
"L'esposizione a una lingua riduce il controllo che il cervello deve eseguire e ne rende più semplice l'uso" spiega Daniela Perani, dell'Università Vita-Salute San Raffaele. "Per ottenere una buona padronanza della seconda lingua occorre quindi e praticarla in modo frequente e costante, anche seguendo programmi televisivi o radiofonici e parlando con soggetti madrelingua".

(12 dicembre 2007)

 

 

 

    home   
 
 
MOEBIUS VA IN ONDA SU
vai alle Trasmissioni
Inserisci titolo 1

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona tag DIV
2) metti display a ""

Moebius è andato sulla Luna!


Inserisci titolo 2

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona tag DIV
2) metti display a ""

Campagna 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Inserisci titolo 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona tag DIV
2) metti display a ""