sponsored By
FONDAZIONE SIGMA-TAU

cerca su moebiusonline

 
powered by Google


ultime notizie

  • Virgo entra in azione
    L'interferometro VIRGO entra in azione e comincia la sua raccolta dati sulle onde gravitazionali. Qui il servizio sul blog di Moebius, con l'intervista a Federico Ferrini (direttore dello European Gravitation Observatory)
  • Le leggi della Robotica di Asimov
    Giulio Sandini (direttore del dipartimento di Robotica, Scienze Cognitive e del Cervelo dell'IIT) spiega a Moebius, su Radio24, le tre leggi della robotica di Isaac Asimov
  • Intelligenza Artificiale
    È nato il nuovo programma della redazione di Moebius e Triwù, condotto da Federico Pedrocchi: in onda il sabato alle 14 e la domenica alle 18.50, affronteremo tutte le complesse dinamiche in gioco nella relazione tra uomo e macchina

notizie recenti


 


I servizi e le interviste
di Moebius


L'asteroide di Tunguska e il mistero del lago


 
   
 

Un secolo fa, nella regione siberiana di Tunguska, l'impatto di un asteroide rese deserta un'area di 2.000 chilometri quadrati, polverizzando all'istante 80 milioni di alberi. Con un'energia pari a 100 bombe atomiche della potenza di quella di Hiroshima, è stato il maggior impatto storicamente accertato di un corpo celeste con il nostro pianeta.
Uno studio condotto da un gruppo di ricercatori dell'Istituto di scienze marine del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Bologna (ISMAR-CNR), e delle Università di Bologna e di Trieste, sostiene che il Lago Cheko, del diametro di appena 500 metri, sia il punto esatto in cui si schiantò l'asteroide, o parti di esso.

Lo studio è una conferma delle ipotesi che il gruppo aveva avanzato già negli anni scorsi. I nuovi dati sono stati ottenuti scandagliando con un radar il fondale del lago: "La sua morfologia è diversa da quella dei comuni laghi siberiani" spiega Luca Gasperini dell'ISMAR-CNR, "la natura dei sedimenti recuperati dal fondo è invece compatibile con l'ipotesi dell'impatto, che sarebbe avvenuto in una foresta acquitrinosa con uno strato sottostante di permafrost (uno strato di suolo ghiacciato) spesso oltre 30 metri". A determinare la formazione del lago sarebbe stato proprio lo scioglimento del permafrost.


Non tutti però concordano con l'ipotesi degli italiani. Secondo Gareth Collins, dell'Imperial College di Londra, il lago non può essere il punto di impatto perché - ha spiegato alla BBC - mancherebbero i segni tradizionali tipici dei crateri generati dall'impatto di asteroidi (per esempio tracce delle alte pressioni e temperature subite dalle rocce). I ricercatori italiani sostengono che la particolare natura del suolo in cui si è verificato l'impatto, ovvero terreno ghiacciato, spiegherebbe le differenze fra il cratere di Tunguska e quelli trovati in altre parti del mondo.

(23 novembre 2007)

 

 

 

    home   
 
 
MOEBIUS VA IN ONDA SU
vai alle Trasmissioni
news/070921_astronomix.shtml">Al via Astronomix!
Nel 2007 gli astrofili italiani hanno compiuto 40 anni
Inserisci titolo 1

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona tag DIV
2) metti display a ""

Moebius è andato sulla Luna!


Inserisci titolo 2

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona tag DIV
2) metti display a ""

Campagna 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Inserisci titolo 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona tag DIV
2) metti display a ""