sponsored By
FONDAZIONE SIGMA-TAU

cerca su moebiusonline

 
powered by Google


ultime notizie

  • Virgo entra in azione
    L'interferometro VIRGO entra in azione e comincia la sua raccolta dati sulle onde gravitazionali. Qui il servizio sul blog di Moebius, con l'intervista a Federico Ferrini (direttore dello European Gravitation Observatory)
  • Le leggi della Robotica di Asimov
    Giulio Sandini (direttore del dipartimento di Robotica, Scienze Cognitive e del Cervelo dell'IIT) spiega a Moebius, su Radio24, le tre leggi della robotica di Isaac Asimov
  • Intelligenza Artificiale
    È nato il nuovo programma della redazione di Moebius e Triwù, condotto da Federico Pedrocchi: in onda il sabato alle 14 e la domenica alle 18.50, affronteremo tutte le complesse dinamiche in gioco nella relazione tra uomo e macchina

notizie recenti


 


I servizi e le interviste
di Moebius


Il robot "Hands" che scrive senza dita


 
   
 

a cura di Sara Occhipinti

E si scopre che il pollice opponibile non è fondamentale per effettuare una buona presa! Né lo sono indice, medio, anulare e mignolo!

Gli scienziati hanno creato un braccio robotico in grado di fare tutto: servire bevande, afferrare attrezzi, disegnare immagini…anche senza le dita!
Indici e pollici funzionano perfettamente per l'uomo, sottolinea Eric Brown, uno degli autori dello studio, fisico dell' Università di Chicago in Illinois. Ma su un robot sono poco pratiche. Un impaccio in poche parole. Non è proprio tollerabile che al robotino scivolino gli oggetti dalle mani! Può capitare anche che stringa troppo la presa e che rompa tutto quello che sta cercando di tenere. Se sbagliare è umano, certo non vale lo stesso principio per i robot. E poi subentrano tutte le difficoltà degli scienziati che devono manipolare 20 e rotte articolazioni con un computer…cosa non facile.
Così Brown e i suoi colleghi hanno deciso di intraprendere una strada diversa.

La mano robotica senza dita
La loro creazione è un sacco di gomma sottile riempito di chicchi di caffè o sfere di vetro di piccole dimensioni che funziona così: quando viene a contatto con un oggetto, un piccolo tubo aspira aria dal sacco che si contrae e si modella intorno alla forma da prendere. La contrazione è poca, la manina ha una variazione solo dell'1% di volume, ma tanto basta per afferrare la maggior parte degli oggetti testati dai ricercatori.
Il vantaggio è che questo metodo è molto semplice da controllare, non si hanno infatti tante articolazioni da gestire ma una sola.
La nuova mano, che ricorda un po' i guanti a "moffola" o meglio ancora una pinza arrotondata, funziona meglio con oggetti duri e asciutti. Vanno benissimo le forme geometriche complesse come cacciaviti e ogni sorta di giocattolo! Più problematici invece gli oggetti piatti, come i dischi di plastica, o porosi, come i batuffoli di cotone, perché l'aria che passa dai fori indebolisce l'aspirazione. Altro limite è il peso dell'oggetto da prendere. Due brocche, da circa 4 litri ciascuna, sono il massimo che il robot riesce a sollevare. Per risolvere il problema degli oggetti porosi, si potrebbe pensare di rendere la mano-saccottino vischiosa, ma poi si porrebbe il dilemma del rilascio dell'oggetto. Su questo frangente i ricercatori devono ancora lavorare. Scopo: creare una pinza universale in grado di prendere qualsiasi cosa. Nonostante i limiti, il punto di forza della mano-pinza, a quanto dicono i suoi inventori, è la versatilità! Può prendere la forma di qualsiasi oggetto si trovi sul suo cammino!

Per vedere il video dell'innovativo braccio robotico clicca qui!

Applicazione biomedica
Una sua applicazione biomedica potrebbe portare a costruire protesi più semplici rispetto a quelle in commercio finora. Questo nuovo braccio modellabile, infatti, potrebbe facilitare i gesti quotidiani dei disabili che altrimenti dovrebbero imparare a coordinare le dieci dita.
Rimane da chiedersi se veramente un essere umano sia d'accordo nel farsi impiantare un sacchettino di gomma aspirante senza dita.

 

 

 

 

 

 

    home   
 
 
MOEBIUS VA IN ONDA SU
vai alle Trasmissioni
Inserisci titolo 1

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Moebius è andato sulla Luna!


Inserisci titolo 2

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Campagna 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Inserisci titolo 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS