sponsored By
FONDAZIONE SIGMA-TAU

cerca su moebiusonline

 
powered by Google


ultime notizie

  • Virgo entra in azione
    L'interferometro VIRGO entra in azione e comincia la sua raccolta dati sulle onde gravitazionali. Qui il servizio sul blog di Moebius, con l'intervista a Federico Ferrini (direttore dello European Gravitation Observatory)
  • Le leggi della Robotica di Asimov
    Giulio Sandini (direttore del dipartimento di Robotica, Scienze Cognitive e del Cervelo dell'IIT) spiega a Moebius, su Radio24, le tre leggi della robotica di Isaac Asimov
  • Intelligenza Artificiale
    È nato il nuovo programma della redazione di Moebius e Triwù, condotto da Federico Pedrocchi: in onda il sabato alle 14 e la domenica alle 18.50, affronteremo tutte le complesse dinamiche in gioco nella relazione tra uomo e macchina

notizie recenti


 


I servizi e le interviste
di Moebius


Pagaiata asincrona, il segreto dei canoisti azzurri


 
   
 

a cura di Federico Pedrocchi, Chiara Albicocco e Alberto Agliotti

E' possibile far avanzare più rapidamente una canoa in acqua? Si sono posti questa domanda all'Insean, Istituto di Ricerca nel settore dell'ingegneria navale e marittima del CNR, al fine di aiutare gli atleti italiani impegnati ai Giochi Olimpici di Londra. La risposta che hanno dato ha portato alla definizione della cosiddetta pagaiata asincrona.

"Abbiamo notato che nel K2 e nel K4, ovvero le gare a squadre," ha spiegato Emilio Campana, direttore dell'Insean "gli atleti possono andare più veloce se remano in modo non simultaneo, perché limitano l'attrito che l'acqua oppone all'avanzamento della canoa". Ogni volta che un canoista affonda il remo, infatti, l'imbarcazione scende leggermente sotto il pelo dell'acqua e il risultato è un rallentamento complessivo del mezzo. Se più atleti compiono questo gesto contemporaneamente, quindi, la canoa si abbassa di più e la difficoltà di avanzamento cresce. "Con una pagaiata asincrona, cioè non simultanea, questo effetto si riduce" ha detto ancora Campana "insegnando agli atleti ad affondare i remi in modo leggermente sfasato, si ottiene un affondamento medio più basso e dunque una velocità maggiore del mezzo".

Nei laboratori dell'Insean sono state fatte delle prove sul campo, grazie alla collaborazione degli atleti, per verificare al meglio i benefici di questo nuovo modo di muoversi sull'acqua. "Lo sfasamento tra una pagaiata e l'altra è di pochi decimi di secondo" ha concluso Campana "per cui è quasi impercettibile per uno spettatore inconsapevole".

Ascolta l'intervista a Emilio Campana

Scarica il file audio in formato mp3

30.07.12

 

 

 

    home   
 
 
MOEBIUS VA IN ONDA SU
vai alle Trasmissioni
Inserisci titolo 1

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Moebius è andato sulla Luna!


Inserisci titolo 2

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Campagna 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Inserisci titolo 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS