sponsored By
FONDAZIONE SIGMA-TAU

cerca su moebiusonline

 
powered by Google


ultime notizie

  • Ventimila leghe sotto i mari
    Alessandro Isidoro Re ha intervistato Tiziana Sgroi, oceanografa e ricercatrice dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia: sul blog di Moebius il servizio che mostra il nuovo progetto Seismofaults
  • Le leggi della Robotica di Asimov
    Giulio Sandini (direttore del dipartimento di Robotica, Scienze Cognitive e del Cervelo dell'IIT) spiega a Moebius, su Radio24, le tre leggi della robotica di Isaac Asimov
  • Aiuto: le zanzare!
    Sono una vera e propria ossessione estiva. L'entomologo dell'Università di Udine Renato Zamburlini racconta storia ed "ethos" di questo fastidioso animale. E spiega finalmente se è vero che esistono persone geneticamente predisposte alle loro punture

notizie recenti


 


I servizi e le interviste
di Moebius


Parlamentari per caso


 
  parlamento  
 

a cura di Federico Pedrocchi, Chiara Albicocco e Alberto Agliotti

 

Se deputati e senatori fossero estratti a sorte, il parlamento sarebbe più efficiente. È la conclusione a cui sono arrivati alcuni ricercatori dell'Università di Catania. Gli studiosi hanno realizzato un modello matematico per valutare il buon funzionamento di un'assemblea sulla base del numero di leggi emanate e della loro qualità. Il modello simula un parlamento composto da due schieramenti, ciascuno formato anche da più partiti, nel quale i singoli onorevoli votano le proposte di entrambe le parti tenendo conto dell'interesse comune - il benessere sociale che deriva dalle leggi - e dell'interesse personale, legato alla disciplina di partito. Ebbene, secondo la simulazione, la prevalenza di voti in linea con le indicazioni della propria parte politica porta a una riduzione dell'efficienza: cresce il numero di leggi approvate, ma diminuisce molto la qualità e cala il benessere collettivo. Se nel sistema si introducono parlamentari indipendenti, che votano sempre secondo il bene comune, diminuisce il numero di leggi approvate, perché aumenta il tempo di confronto, ma migliora la qualità delle scelte. Del resto è la stessa Costituzione a dire che il parlamentare non ha vincolo di mandato.
E il modo migliore per scegliere gli indipendenti è sorteggiarli tra la popolazione, come accadeva nella democrazia ateniese e come avviene anche oggi, ad esempio, in Islanda, dove un'assemblea di cittadini estratti a sorte ha posto le basi della nuova Costituzione. "Non si tratta di affidare completamente al caso la scelta dei parlamentari"- spiega Alessandro Pluchino, uno degli autori della ricerca. "Un parlamento totalmente estratto a sorte avrebbe comunque un'efficienza bassa: ottime leggi, ma poche di numero. Abbiamo elaborato una formula che permette di stabilire, sulla base delle percentuali ottenute alle elezioni da maggioranza e minoranza, il numero adeguato di indipendenti. Ad esempio, con cinquecento parlamentari, una maggioranza al 60% e una minoranza al 40%, i seggi indipendenti dovrebbero essere centoquaranta."
Naturalmente gli indipendenti dovrebbero sempre restare tali, il che non è scontato nel nostro paese. "Il modello italiano non è simulabile" scherza Pluchino.
Lo studio, pubblicato sulla rivista scientifica Physica A e raccontato dagli stessi autori nel numero di gennaio di Le Scienze, è diventato anche un libro: Democrazia a sorte, edizioni Malcor D', €16,50.

Ascolta la notizia in podcast

Scarica il file audio in mp3

 

 

28.01.2013

 

 

 

 

    home   
 
 
MOEBIUS VA IN ONDA SU
vai alle Trasmissioni
Inserisci titolo 1

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Moebius è andato sulla Luna!


Inserisci titolo 2

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Campagna 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Inserisci titolo 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS