sponsored By
FONDAZIONE SIGMA-TAU

cerca su moebiusonline

 
powered by Google


ultime notizie

  • Virgo entra in azione
    L'interferometro VIRGO entra in azione e comincia la sua raccolta dati sulle onde gravitazionali. Qui il servizio sul blog di Moebius, con l'intervista a Federico Ferrini (direttore dello European Gravitation Observatory)
  • Le leggi della Robotica di Asimov
    Giulio Sandini (direttore del dipartimento di Robotica, Scienze Cognitive e del Cervelo dell'IIT) spiega a Moebius, su Radio24, le tre leggi della robotica di Isaac Asimov
  • Intelligenza Artificiale
    È nato il nuovo programma della redazione di Moebius e Triwù, condotto da Federico Pedrocchi: in onda il sabato alle 14 e la domenica alle 18.50, affronteremo tutte le complesse dinamiche in gioco nella relazione tra uomo e macchina

notizie recenti


 


I servizi e le interviste
di Moebius


Non c'è verso


 
   
 

a cura di Federico Pedrocchi, Chiara Albicocco e Alberto Agliotti

 

Domanda di Attilio:

Come mai noi occidentali scriviamo da sinistra a destra, mentre in altre culture si va in direzione opposta? Forse arabi e orientali erano in gran parte mancini?

Risponde Giulio Facchetti, ordinario di linguistica all'Università dell'Insubria

Il motivo è culturale, non genetico. I mancini non c'entrano: la percentuale di chi predilige il lato sinistro del corpo sembra costante nella storia (circa il 10%) e distribuita in modo uniforme dal punto di vista geografico. Non è detto poi che un mancino rischi di imbrattare più facilmente il foglio scrivendo verso destra. Se è vero con penne e inchiostro attuali, altrettanto non si può dire per quando si usavano altri strumenti di scrittura, con l'impugnatura più alta o addirittura senza inchiostro.

La risposta è legata invece alla tradizione scrittoria, cioè alle scuole di scribi, che hanno stablito le regole e trasmesso l'usanza attraverso le generazioni. Bisogna inquadrare il problema in una visione più ampia e considerare le diverse culture.

Gli Egizi, per esempio, usavano i geroglifici per le scritte decorative, che potevano andare in tutte le direzioni. Le figure asimmetriche, come animali e persone, erano rivolte verso l'inizio della riga e indicavano l'orientamento corretto. La scrittura corrente era invece quella detta ieratica, sempre verso sinistra. Anche nei i primi alfabeti dell'area assiro palestinese è prevalso l'uso di scrivere verso sinistra.

Le iscrizioni in greco arcaico sono sinistrorse, destrorse e in rari casi anche bustrofediche: il testo scorre in una direzione e una volta in fondo alla riga torna indietro in verso opposto. Il termine è proprio di origine greca e indica il modo di procedere dei buoi che arano un campo. È bustrofedico anche il Cippo del Foro (o lapis niger) nel Foro Romano, una delle iscrizioni più antiche in latino arcaico, l'antenato della nostra tradizione linguistica.

Gli Etruschi scrivevano verso sinistra, i Romani, loro avversari, scelsero invece la destra, forse proprio per segnare un'opposizione culturale. Gli Umbri, contemporanei di entrambi, adottarono l'alfabeto etrusco per la loro lingua e seguirono in una prima fase il verso sinistrorso, per poi orientarsi verso quello destrorso.

 

Ascolta la risposta di Giulio Facchetti

Scarica il file audio in mp3

 

Torna alle domande

 

10.06.2013

 

 

 

    home   
 
 
MOEBIUS VA IN ONDA SU
vai alle Trasmissioni
Inserisci titolo 1

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Moebius è andato sulla Luna!


Inserisci titolo 2

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Campagna 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Inserisci titolo 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS