sponsored By
FONDAZIONE SIGMA-TAU

cerca su moebiusonline

 
powered by Google


ultime notizie

  • Ventimila leghe sotto i mari
    Alessandro Isidoro Re ha intervistato Tiziana Sgroi, oceanografa e ricercatrice dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia: sul blog di Moebius il servizio che mostra il nuovo progetto Seismofaults
  • Le leggi della Robotica di Asimov
    Giulio Sandini (direttore del dipartimento di Robotica, Scienze Cognitive e del Cervelo dell'IIT) spiega a Moebius, su Radio24, le tre leggi della robotica di Isaac Asimov
  • Intelligenza Artificiale
    È nato il nuovo programma della redazione di Moebius e Triwù, condotto da Federico Pedrocchi: in onda il sabato alle 14 e la domenica alle 18, affronteremo tutte le complesse dinamiche in gioco nella relazione tra uomo e macchina

notizie recenti


 


I servizi e le interviste
di Moebius


Sassi da Marte


 
   
 

a cura di Federico Pedrocchi, Chiara Albicocco e Alberto Agliotti

 

Domanda di Diego

Ho letto che sono stati trovati in Marocco sassi provenienti da Marte: come hanno fatto a partire? Quanto tempo ci hanno messo ad arrivare qui?


Risponde Diego Turini, ricercatore dell'Istituto Nazionale di Astrofisica.

I meteoriti marziani finora trovati sulla Terra sono centoquattro. Sono stati raccolti in India, Francia, Marocco e soprattutto in Antartide. Sono comunque una frazione molto piccola della totalità dei meteoriti trovati: gli oggetti classificati come rocce provenienti dallo spazio sono infatti 45 mila, ai quali si aggiungono altri 10 mila ancora sotto esame.

Come hanno fatto a partire da Marte?
Il meccanismo è quello degli impatti: succede regolarmente che oggetti più o meno piccoli dal punto di vista cosmico, da qualche metro fino a qualche chilometro, colpiscano la superficie di un pianeta o di un asteroide, formando un cratere e sollevando materiale, che in gran parte ricade sul corpo di origine. Capita però che alcuni detriti vengano scagliati via con una velocità tale da sfuggire alla forza di gravità del pianeta colpito. Nel caso di Marte, questa velocità è di 5 km/s. Se un meteorite del diametro di un chilometro colpisce Marte, l'insieme dei sassi che lascia il pianeta raggiunge le poche decine di metri.

Sballottati nello spazio
Una volta nello spazio, il cammino di questi frammenti è determinato dall'attrazione gravitazionale del Sole e dei pianeti più grandi, Giove e Saturno. Oltre la metà dei frammenti va a colpire proprio il Sole o Giove, gli altri entrano in orbita intorno al Sole, un'orbita irregolare e di solito molto allungata. Prima o poi – dopo milioni o anche decine di milioni di anni – qualcuno incrocia l'orbita terrestre e cade sul nostro pianeta.
La maggior parte finisce ai poli: se pensiamo che la Terra gira, due frammenti che cadono a breve distanza di tempo lungo l'equatore saranno molto più lontani tra loro rispetto a due che cadono vicino al polo. In Antartide è anche più facile vederli, perché sono oggetti scuri e sul ghiaccio risaltano. Nella campagna romana si confonderebbero con i sassi intorno.

Come facciamo a essere sicuri che arrivino da Marte?
Nei frammenti di roccia che arrivano dallo spazio restano intrappolate piccole sacche di gas "rubato" all'atmosfera del pianeta d'origine. L'impronta marziana viene quindi determinata con certezza: grazie alle missioni Viking sappiamo che l'atmosfera di Marte contiene gas nobili come argon e neon in una particolare percentuale, diversa rispetto alla Terra e agli altri pianeti.

 

Ascolta la risposta di Diego Turini

Scarica il file audio in mp3

 

Torna alle domande

 

19.6.2012

 

 

 

    home   
 
 
MOEBIUS VA IN ONDA SU
vai alle Trasmissioni
Inserisci titolo 1

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Moebius è andato sulla Luna!


Inserisci titolo 2

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Campagna 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Inserisci titolo 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS