sponsored By
FONDAZIONE SIGMA-TAU

cerca su moebiusonline

 
powered by Google


ultime notizie

  • Virgo entra in azione
    L'interferometro VIRGO entra in azione e comincia la sua raccolta dati sulle onde gravitazionali. Qui il servizio sul blog di Moebius, con l'intervista a Federico Ferrini (direttore dello European Gravitation Observatory)
  • Le leggi della Robotica di Asimov
    Giulio Sandini (direttore del dipartimento di Robotica, Scienze Cognitive e del Cervelo dell'IIT) spiega a Moebius, su Radio24, le tre leggi della robotica di Isaac Asimov
  • Intelligenza Artificiale
    È nato il nuovo programma della redazione di Moebius e Triwù, condotto da Federico Pedrocchi: in onda il sabato alle 14 e la domenica alle 18.50, affronteremo tutte le complesse dinamiche in gioco nella relazione tra uomo e macchina

notizie recenti


 


I servizi e le interviste
di Moebius


Verde brillante


 
   
 

a cura di Federico Pedrocchi, Chiara Albicocco e Alberto Agliotti

 

Domanda di Enrico:

In base a quale prinicipio nelle piante la linfa riesce a salire dal basso verso l'alto, dalle radici alle foglie, contro la forza di gravità?

Risponde Stefano Mancuso, direttore del Laboratorio di Neurobiologia vegetale all'Università di Firenze (LINV) e autore, con Alessandra Viola, del volume Verde brillante (edizioni Giunti).

È una domanda che ha interessato i botanici per almeno due secoli. La risposta è in un principio con un nome particolare, la coesione-traspirazione, ma in fondo molto semplice. È lo stesso principio per cui possiamo bere usando la cannuccia: aspirando l'aria creiamo una depressione, un vuoto che il liquido tende a riempire risalendo le pareti, grazie alla coesione tra le sue molecole. Nelle piante, la cannuccia è il sistema vascolare (lo xilema), un sistema chiuso, come un insieme di tubi senza aperture verso l'esterno. Non c'è nessuno che aspira, ma la depressione è causata dalla traspirazione delle foglie, che lasciano uscire l'acqua sotto forma di vapore e creano quindi le condizioni per la risalita del liquido. Il risultato è un flusso continuo dal basso verso l'alto, il cui motore è la traspirazione.

Il liquido che sale è una soluzione di acqua e sali minerali che le radici assorbono dal terreno. La linfa è invece la sostanza zuccherina, prodotta grazie alla fotosintesi, che dalle foglie si distribuisce nel resto della pianta, fino alle radici. Abbiamo quindi un flusso ascendente e uno discendente, un po' come accade con il sistema vascolare animale, che ha un flusso arterioso e uno venoso.

Le analogie tra piante e animali non finiscono qui. Le piante sono organismi molto più complicati di quello che pensiamo. Sono estremamente sensibili: oltre ai nostri cinque i sensi — sviluppati, si intende, in modo vegetale — percepiscono la gravità, i campi elettromagnetici, l'umidità e sono in grado di analizzare numerosi gradienti chimici. Le piante comunicano, tra loro e con gli altri esseri viventi: i profumi dei fiori sono i segnali che mandano agli insetti impollinatori.

Le piante non si spostano, è vero, ma si muovono tantissimo. Con tempi molto lenti rispetto agli animali, ma con movimenti simili. Le radici, che non vediamo ma formano una massa grande almeno quanto la pianta in superficie, crescono esplorando il terreno circostante.

Le piante dormono: hanno un ciclo giorno-notte simile a quello animale, con tutte le caratteristiche di quello che chiamiamo sonno. Ogni specie dorme in modo diverso. Così come la mucca si corica su un fianco e l'oca dorme con la testa sotto l'ala, certe piante dormono con le foglie verso l'alto, altre rivolgendole verso il basso. Le piante giovani dormono di più e se priviamo del sonno una pianta per un certo tempo, per esempio con una luce artificiale, poi dormirà più a lungo.

Siamo molto più simili di quanto si pensasse. In fondo le piante più diffuse oggi, le angiosperme, sono forme di vita relativamente recenti, apparse sulla Terra molto dopo i primi mammiferi. Le differenze rispetto alle piante più antiche, come alghe e felci, sono paragonabili a quelle tra mammiferi e insetti.

 

Ascolta la risposta di Stefano Mancuso

Scarica il file audio in mp3

 

Torna alle domande

 

24.05.2013

 

 

 

    home   
 
 
MOEBIUS VA IN ONDA SU
vai alle Trasmissioni
Inserisci titolo 1

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Moebius è andato sulla Luna!


Inserisci titolo 2

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Campagna 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Inserisci titolo 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS