sponsored By
FONDAZIONE SIGMA-TAU

cerca su moebiusonline

 
powered by Google


ultime notizie

  • Virgo entra in azione
    L'interferometro VIRGO entra in azione e comincia la sua raccolta dati sulle onde gravitazionali. Qui il servizio sul blog di Moebius, con l'intervista a Federico Ferrini (direttore dello European Gravitation Observatory)
  • Le leggi della Robotica di Asimov
    Giulio Sandini (direttore del dipartimento di Robotica, Scienze Cognitive e del Cervelo dell'IIT) spiega a Moebius, su Radio24, le tre leggi della robotica di Isaac Asimov
  • Intelligenza Artificiale
    È nato il nuovo programma della redazione di Moebius e Triwù, condotto da Federico Pedrocchi: in onda il sabato alle 14 e la domenica alle 18.50, affronteremo tutte le complesse dinamiche in gioco nella relazione tra uomo e macchina

notizie recenti


 


I servizi e le interviste
di Moebius


Ossigeno per gli aerei


 
   
 

a cura di Federico Pedrocchi, Chiara Albicocco e Alberto Agliotti

Domanda di Gianluca

Come fanno gli aerei di linea, che viaggiano a una quota di 10000 metri, a trovare l'ossigeno necessario alla combustione del carburante nei motori e, soprattutto, l'ossigeno per consentire il comfort dei passegeri?.

Risponde Pietro Pallini, pilota, autore del libro "Allacciate le cinture" e curatore editoriale del sito manualedivolo.it.

Benché viaggiamo a quote molto alte, dove l'atmosfera è rarefatta, non abbiamo bisogno di portarci dietro l'ossigeno per il funzionamento del motore. Il motore di un aereo brucia ossigeno e kerosene in rapporto di quindici a uno, quindi per dieci tonnellate di kerosene - quantità necessaria a un volo di durata media - dovremmo trasportare centocinquanta tonnellate di ossigeno. Questo però è impossibile, perché l'ossigeno è pericolosissimo da manipolare e l'aereo diventerebbe una bomba volante.
Per la combustione, l'ossigeno presente nell'aria è sufficiente. Il motore preleva l'aria dall'esterno, la comprime verso la camera di combustione, dove brucia mescolata al cherosene, e la espelle attraverso lo scarico, generando la spinta che fa procedere l'aereo secondo il principio di azione e reazione.
Anche l'ossigeno per i passeggeri arriva dall'esterno. A un certo stadio del processo di compressione una parte dell'aria viene deviata verso un meccanismo che la filtra, la porta alla temperatura adatta e la deumidifica per evitare problemi di ossidazione e corrosione alle strutture dell'aereo. L'aria viene poi immessa in cabina, respirata da equipaggio e passeggeri ed espulsa attraverso apposite valvole.
L'aereo quindi preleva continuamente aria dall'esterno e se ne serve per andare avanti e far respirare chi sta a bordo. L'unico ossigeno che si trasporta a bordo è quello che serve ai piloti in caso di emergenza, quando il sistema di immissione dell'aria si guasta o nei casi estremi di perdita d'aria dalla carlinga. In questa situazione, i piloti devono far scendere l'aereo il più rapidamente possibile verso una quota in cui sia garantita la sopravvivenza. È proprio durante questa fase che dalle cappelliere escono le famose mascherine per i passeggeri, il cui ossigeno è prodotto sul momento con una reazione chimica. La quantità non è molta, ma sufficiente a resistere fino alla quota di sicurezza.

Ascolta l'intervista a Pietro Pallini

Scarica il file audio in mp3

Torna alle domande

23.05.2011

 

 

 

    home   
 
 
MOEBIUS VA IN ONDA SU
vai alle Trasmissioni
Inserisci titolo 1

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Moebius è andato sulla Luna!


Inserisci titolo 2

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Campagna 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Inserisci titolo 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS