sponsored By
FONDAZIONE SIGMA-TAU

cerca su moebiusonline

 
powered by Google


ultime notizie

  • Virgo entra in azione
    L'interferometro VIRGO entra in azione e comincia la sua raccolta dati sulle onde gravitazionali. Qui il servizio sul blog di Moebius, con l'intervista a Federico Ferrini (direttore dello European Gravitation Observatory)
  • Le leggi della Robotica di Asimov
    Giulio Sandini (direttore del dipartimento di Robotica, Scienze Cognitive e del Cervelo dell'IIT) spiega a Moebius, su Radio24, le tre leggi della robotica di Isaac Asimov
  • Intelligenza Artificiale
    È nato il nuovo programma della redazione di Moebius e Triwù, condotto da Federico Pedrocchi: in onda il sabato alle 14 e la domenica alle 18.50, affronteremo tutte le complesse dinamiche in gioco nella relazione tra uomo e macchina

notizie recenti


 


I servizi e le interviste
di Moebius


Ladri col metal detector:
scaltri o sprovveduti?


 
 
Foto di Elsie, distribuita sotto Creative Commons
 
 

a cura di Federico Pedrocchi, Chiara Albicocco e Alberto Agliotti

 

Domanda di Rosetta

Ho sentito che durante i furti d'appartamento i ladri usano il metal detector per trovare gli oggetti preziosi. Sceondo voi c'è la possibilità di schermare gli oggetti in modo che non possano essere individuati?


Risponde Silvia Leoni, giornalista, collaboratrice della rivista Metal detector.

Rosetta può stare tranquilla: è improbabile che il metal detector riesca a trovare gioielli all'interno di un'abitazione. In casa ci sono troppi elementi che creano disturbo e un metal detector suonerebbe in continuazione. Oggetti vari di metallo, ferro e acciaio nei muri e nelle tubature: i segnali sono tantissimi, per non parlare dei disturbi elettromagnetici generati da impianto elettrico, radio, televisione e altri elettrodomestici.
Il metal detector funziona grazie a una bobina percorsa da corrente alternata, che genera un campo magnetico variabile. Questo campo provoca la formazione di piccole correnti elettriche negli eventuali oggetti di metallo vicini. Le correnti a loro volta generano un campo che disturba quello originale: una seconda bobina rileva il disturbo e segnala così la presenza di metallo. I modelli più sofisticati sono in grado di indicare il tipo di metallo in base al segnale ricevuto.
Il metal detector è sensibile anche ai campi elettromagnetici generati dagli impianti domestici e in un'abitazione non avrebbe senso usarlo. In ogni caso, se si dispone di uno spazio molto grande in cui non ci sono disturbi, per evitare che metalli preziosi vengano rintracciati si può pensare di dividerli in piccoli gruppi e schermarli dietro muri molto spessi. Non conviene invece sotterrarli, perché il terreno non blocca i campi magnetici.
I metal detector costano da cento euro fino a qualche migliaio. A usarli, oltre al personale di sicurezza e alle forze dell'ordine, sono appassionati che per hobby perlustrano spiagge e campagne, ma anche moderni cercatori d'oro su certi fiumi del Piemonte o della Lombardia. Si usano anche con una finalità ecologica per la bonifica dei terreni.

 

Ascolta la risposta di Silvia Leoni

Scarica il file audio in mp3

 

Torna alle domande

 

5.4.2012

 

 

 

    home   
 
 
MOEBIUS VA IN ONDA SU
vai alle Trasmissioni
Inserisci titolo 1

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Moebius è andato sulla Luna!


Inserisci titolo 2

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Campagna 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Inserisci titolo 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS