sponsored By
FONDAZIONE SIGMA-TAU

cerca su moebiusonline

 
powered by Google


ultime notizie

  • Ventimila leghe sotto i mari
    Alessandro Isidoro Re ha intervistato Tiziana Sgroi, oceanografa e ricercatrice dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia: sul blog di Moebius il servizio che mostra il nuovo progetto Seismofaults
  • Le leggi della Robotica di Asimov
    Giulio Sandini (direttore del dipartimento di Robotica, Scienze Cognitive e del Cervelo dell'IIT) spiega a Moebius, su Radio24, le tre leggi della robotica di Isaac Asimov
  • Aiuto: le zanzare!
    Sono una vera e propria ossessione estiva. L'entomologo dell'Università di Udine Renato Zamburlini racconta storia ed "ethos" di questo fastidioso animale. E spiega finalmente se è vero che esistono persone geneticamente predisposte alle loro punture

notizie recenti


 


I servizi e le interviste
di Moebius


In ordine alfabetico


 
   
 

a cura di Federico Pedrocchi, Chiara Albicocco e Alberto Agliotti

 

Domanda di Giuliano:

Come è nato l'ordine alfabetico? Perché la sequenza delle lettere è quella e non un'altra?

Risponde Giulio Facchetti, ordinario di linguistica all'Università dell'Insubria

La creazione dell'alfabeto è stato uno dei passi decisivi per la storia dell'umanità, perché ha permesso di accedere a un sistema di notazione della lingua facile per tutti, non più riservato a classi specializzate di scribi. L'alfabeto ha avuto subito una rapidissima diffusione, determinando una rivoluzione culturale a livello globale.

Il nostro alfabeto, quello latino usato per trascrivere tante lingue, così come quello greco, derivano da un alfabeto fenicio — ma è più corretto definirlo cananeo — che risale circa al 1800 a.C. Alcune anticipazioni di questo alfabeto si riconoscono in rare iscrizioni, dette protosinaitiche e protocananee, che mostrano ancora gli elementi originari delle lettere, vale a dire gli elementi iconici. Nelle lettere è cioè ancora riconoscibile il disegno di un oggetto reale.

L'alfabeto è stato infatti ideato su influsso della scrittura geroglifica egiziana e delle scritture ideografiche, come quella cuneiforme sumerica, che prevedevano l'uso di centinaia di segni. Il segno che corrispondeva a una parola era il disegno dell'oggetto indicato dalla stessa parola. A questi segni-parola si affiancavano segni corrispondenti a suoni. A un certo momento qualcuno, una popolazione, un gruppo di persone o magari una persona singola, ha pensato che la notazione della scrittura si potesse limitare a un gruppo di segni-suono. È nato così un primo insieme di ventidue lettere sulla base del principio acrofonico: il simbolo della lettera è il disegno di un oggetto il cui nome inizia con quella lettera. Ad esempio, la lettera "B", prima di evolversi nella forma grafica attuale, era un segno simile a quello geroglifico per la casa, che nelle lingue semitiche si pronunciava "bait" o "bet". La "A" corrisponde alla parola che significava bue: se capovolgiamo la lettera si vedono ancora le corna.

Col tempo i nomi delle lettere si sono evoluti e hanno perso il significato originario e la corrispondenza con oggetti reali. La successione con cui si dispongono è stata ideata alla nascita dell'alfabeto è ha un puro valore mnemonico, come una filastrocca per bambini. È provato che all'inizio esisteva una seconda scuola per l'alfabeto, con una sequenza di lettere diversa che non ha avuto fortuna e che iniziava con "E, "L", "H", "M", "Q".

 

Ascolta la risposta di Giulio Facchetti

Scarica il file audio in mp3

 

Torna alle domande

 

10.06.2013

 

 

 

    home   
 
 
MOEBIUS VA IN ONDA SU
vai alle Trasmissioni
Inserisci titolo 1

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Moebius è andato sulla Luna!


Inserisci titolo 2

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Campagna 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Inserisci titolo 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS