sponsored By
FONDAZIONE SIGMA-TAU

cerca su moebiusonline

 
powered by Google


ultime notizie

  • Virgo entra in azione
    L'interferometro VIRGO entra in azione e comincia la sua raccolta dati sulle onde gravitazionali. Qui il servizio sul blog di Moebius, con l'intervista a Federico Ferrini (direttore dello European Gravitation Observatory)
  • Le leggi della Robotica di Asimov
    Giulio Sandini (direttore del dipartimento di Robotica, Scienze Cognitive e del Cervelo dell'IIT) spiega a Moebius, su Radio24, le tre leggi della robotica di Isaac Asimov
  • Intelligenza Artificiale
    È nato il nuovo programma della redazione di Moebius e Triwù, condotto da Federico Pedrocchi: in onda il sabato alle 14 e la domenica alle 18.50, affronteremo tutte le complesse dinamiche in gioco nella relazione tra uomo e macchina

notizie recenti


 


I servizi e le interviste
di Moebius


Scienza del gusto


 
   
 

a cura di Chiara Albicocco e Sara Occhipinti

Qualche giorno fa, alla Triennale di Milano, si è tenuto un evento piuttosto articolato sul rapporto tra cervello e cibo. Le neuroscienze stanno investigando il meccanismo di percezione del cibo e dimostrano che non mangiamo solo con la bocca, ma anche con il naso, le orecchie, le dita e gli occhi. Un’esperienza multisensoriale a tutti gli effetti. Per esempio, il team del professor Charles Spence – neuroscienziato e coordinatore del Crossmodal Laboratory dell’Università di Oxford - ha svolto uno studio sperimentale: venivano fatti assaggiare quattro tipi di vino, due bianchi e due rossi, mentre il quartetto della London Simphony Orchestra suonava brani diversi. Ogni partecipante doveva associare ciascun brano a un vino. Dal test è emerso che i vini bianchi sono abbinati a una musica dolce di flauto, ascoltala qui!
E anche il gusto del vino stesso veniva percepito come migliore durante l’ascolto della melodia. Il vino rosso, invece, era associato a una musica di questo tipo.

Fate una prova!

Negli esperimenti veniva dimostrato, inoltre, che un cibo può essere percepito come più dolce o più amaro a seconda del suono che si sta ascoltando. Sulla base di questi risultati, molti ristoranti stanno già pensando di offrire ai clienti vere e proprie cene e degustazioni multisensoriali per esaltare il gusto delle pietanze.

Non solo, anche la vista e il tatto giocano un ruolo molto importante. A proposito di vista, i ricercatori hanno indagato quanto una portata possa essere percepita come più buona o meno a seconda della disposizione degli alimenti e della presentazione dei piatti.

Per esempio: lo sapevate che gli adulti preferisco gli ingredienti presentati in maniera armoniosa nel piatto, magari mescolati, invece i bambini, che sono ancora nella fase decisionale – quella in cui valutano se un alimento possa piacer loro o meno - preferiscono tutti gli elementi ben distanziati e riconoscibili? O ancora, che preferiamo elementi dispari nel piatto piuttosto che pari? Per approfondire l’argomento, Moebius ha intrapreso un viaggio multisensoriale tra cibo e cervello.

Ascolta il servizio!

Scarica il file audio in mp3

 

12.03.2014

 

 

 

 

    home   
 
 
MOEBIUS VA IN ONDA SU
vai alle Trasmissioni
Inserisci titolo 1

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Moebius è andato sulla Luna!


Inserisci titolo 2

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Campagna 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Inserisci titolo 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS