sponsored By
FONDAZIONE SIGMA-TAU

cerca su moebiusonline

 
powered by Google


ultime notizie

  • Virgo entra in azione
    L'interferometro VIRGO entra in azione e comincia la sua raccolta dati sulle onde gravitazionali. Qui il servizio sul blog di Moebius, con l'intervista a Federico Ferrini (direttore dello European Gravitation Observatory)
  • Le leggi della Robotica di Asimov
    Giulio Sandini (direttore del dipartimento di Robotica, Scienze Cognitive e del Cervelo dell'IIT) spiega a Moebius, su Radio24, le tre leggi della robotica di Isaac Asimov
  • Intelligenza Artificiale
    È nato il nuovo programma della redazione di Moebius e Triwù, condotto da Federico Pedrocchi: in onda il sabato alle 14 e la domenica alle 18.50, affronteremo tutte le complesse dinamiche in gioco nella relazione tra uomo e macchina

notizie recenti


 


I servizi e le interviste
di Moebius


Quasi bosone!


 
   
 

a cura di Federico Pedrocchi, Barbara Gallavotti e Ilaria Canobbio

Il 13 dicembre 2011 al CERN di Ginevra è stato annunciato l'avvistamento del bosone di Higgs. È ancora troppo presto per avere la certezza della sua esistenza, ma abbiamo chiesto al fisico teorico Gino Isidori del CERN di spiegarci a che punto siamo della ricerca e quali sono le prospettive che questi risultati aprono.
Il bosone di Higgs, la cui esistenza è prevista dal Modello Standard ma non è ancora stata dimostrata, sarebbe stato avvistato come traccia in un intervallo di energia compreso tra 115 e 127 GeV. Per scoprire la possibile esistenza del bosone di Higgs sono state prodotte collisioni tra protoni nell'acceleratore di particelle LHC (Large Hadron Collider) di Ginevra per diversi mesi e i dati sono stati raccolti attraverso l'uso di due rivelatori indipendenti.
"La zona in cui il bosone si può nascondere - ci dice Isidori - è stata ristretta ma bisogna ancora avere pazienza".
Per avere una conferma di queste prime osservazioni bisognerà aumentare il numero e la potenza delle collisioni e si prevede di avere dati certi entro la fine del 2012.
Trovare il bosone di Higgs è molto importante perché il campo di Higgs in cui il bosone esiste prova l'esistenza di tutte le altre particelle previste dal modello e ne completa la teoria.
"Il bosone di Higgs è l'ultimo tassello per spiegare il Modello Standard - conclude Isidori - ma soprattutto è il primo per capire cosa c'è al di là del modello e come elaborare nuove teorie".
Non ci resta che aspettare!

Ascolta l'intervista con Gino Isidori

Scarica il file audio in mp3


19.12.2011

 

 

 

 

 

    home   
 
 
MOEBIUS VA IN ONDA SU
vai alle Trasmissioni
Inserisci titolo 1

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Moebius è andato sulla Luna!


Inserisci titolo 2

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Campagna 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Inserisci titolo 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS