I servizi e le interviste
di Moebius


Il caso Pistorius - 2


 
   
 

Oscar Pistorius usa delle protesi per correre. Ma sono le stesse che usa per camminare? Ecco la sua risposta. Il tema può sembrare banale ma non lo è, e fa parte delle contraddizioni che attraversano questo caso e l'insieme delle regolamentazioni che riguardano le relazioni fra disabili e normodotati nelle prestazioni sportive. Infatti: le protesi "per tutti i giorni", definiamole così, se sono diverse da quelle per prestazioni atletiche, non si collocano in forte analogia con i costumi per il nuoto che abbiamo visto a Pechino, definiti dagli stessi atleti come tanto performanti quanto molto fastidiosi da usare fuori gara perché strettissimi e soffocanti?

Perché, inizialmente, Pistorius è stato escluso dalle Olimpiadi di Pechino?
Pistorius è stato escluso in base ai risultati dei test effettuati dal Professor Brueggemann dell'Università di Colonia nel novembre 2007. Tali studi sono stati commissionati dalla IAAF (International Association of Athletics Federations) l'organismo deputato alla gestione dei regolamenti delle gare.
L'opinione di Oscar su questa decisione.
E quella di Daniele Bonacini.

Cosa sostenevano i test che hanno inizialmente escluso Pistorius?
Secondo i testi di Brueggemann Pistorius avrebbe un vantaggio derivante da una percentuale di affaticamento inferiore del 25% rispetto agli atleti normodotati. L'energia di ritorno delle protesi è circa il triplo rispetto ad un arto normale, considerato che, in fase di appoggio, la dispersione di energia è del 9,3% con le protesi e del 41,4% con un arto normale.
Un opinione diversa espressa da Daniele Bonacini.

Come sono stati fatti i test?
Sono state usate 12 telecamere ad alta velocità (250 frame al secondo) per registrare movimenti in 3D.
Più altre 4 telecamere ad alta velocità per osservare la corsa.
Piattaforme speciali sono state usate per registrare le forze di reazione al suolo e i punti di applicazione della forza. Gli atleti hanno corso i 400 con maschere K4 per misurare il consumo di ossigeno.
I test del consumo di ossigeno sono stati fatti anche in laboratorio su bicicletta.
L'acido lattico è stato registrato regolarmente. E' stato usato uno scanner 3D per misurare la massa corporea e le misure antropometriche di tutti gli atleti.
Le protesi sono state sottoposte anche a test dei materiali.
L'opinione di Daniele Bonacini.

Sulla base di quale normativa è stato inizialmente escluso Pistorius?
Non esiste nessuna norma che vieti esplicitamente a un paratleta di partecipare alle gare dei normodotati.
Tuttavia l'articolo 144.2 del codice di regolamentazione gare della IAAF non permette "use of any technical device that incorporates springs, wheels or any other element that provides the user with an advantage over another athlete not using such a device" (Uso di qualsiasi supporto tecnico che incorpori molle, ruote o qualsiasi altro elemento che garantisca a chi li usa un vantaggio sugli altri atleti che non ne usano).
Ritenendo che le protesi di Pistorius rientrino tra gli accessori che danno vantaggi, la IAAF aveva escluso l'atleta.
Qui il comunicato IAAF sull'esclusione di Pistorius.

Il 16 maggio 2008 Pistorius è stato riammesso dal TAS. Perché?

Il comunicato del TAS, il Tribunale di Losanna.
La sentenza del TAS. In Inglese.



precedente - continua

 

 

 

    home   
 
 
MOEBIUS VA IN ONDA SU
vai alle Trasmissioni
Un articolo sulla sentenza di riammissione

da Il corriere dello sport

"La decisione del Consiglio della Iaaf del 14 gennaio 2008 è revocata con effetto immediato e Oscar Pistorius è eleggibile per gli eventi della Iaaf. Può usare le protesi Ossur Cheetah Flex-Foot, le stesse usate nei test richiesti dalla Iaaf ed esibite nell'udienza presso il Tas. La commissione del Tas ha stabilito che la Iaaf non è riuscita a provare l'infrazione da parte di Pistorius della regola 114.2 (e). Sulla base degli elementi portati da esperti di entrambe le parti, la commissione non si è convinta che ci fossero sufficienti prove di qualsiasi vantaggio metabolico di una persona con due amputazioni che usa le Cheetah Flex-Foot. Inoltre, la commissione del Tas ha considerato che la Iaaf non è riuscita a provare che gli effetti biomeccanici derivanti dall'uso di particolari protesi diano a Pistorius un vantaggio sugli atleti che non le usano. La commissione del Tas ha sottolineato che l'applicazione della sua decisione riguarda solo Oscar Pistorius e solo l'uso di quel tipo di protesi. La commissione non esclude la possibilità che in futuro, con le nuove conoscenze scientifiche, la Iaaf possa riuscire a dimostrare che le protesi Cheetah Flex-Foot diano un vantaggio a Pistorius sugli altri atleti".

Campagna 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Inserisci titolo 2

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona tag DIV
2) metti display a ""

Campagna 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Inserisci titolo 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona tag DIV
2) metti display a ""