sponsored By
FONDAZIONE SIGMA-TAU

cerca su moebiusonline

 
powered by Google


ultime notizie

  • Virgo entra in azione
    L'interferometro VIRGO entra in azione e comincia la sua raccolta dati sulle onde gravitazionali. Qui il servizio sul blog di Moebius, con l'intervista a Federico Ferrini (direttore dello European Gravitation Observatory)
  • Le leggi della Robotica di Asimov
    Giulio Sandini (direttore del dipartimento di Robotica, Scienze Cognitive e del Cervelo dell'IIT) spiega a Moebius, su Radio24, le tre leggi della robotica di Isaac Asimov
  • Intelligenza Artificiale
    È nato il nuovo programma della redazione di Moebius e Triwù, condotto da Federico Pedrocchi: in onda il sabato alle 14 e la domenica alle 18.50, affronteremo tutte le complesse dinamiche in gioco nella relazione tra uomo e macchina

notizie recenti


 


I servizi e le interviste
di Moebius


Occhialini per immersioni in apnea, e in sicurezza


 
 
 
 

A cura di Maurizio Melis

scarica l'intervista a Luca Mercatelli

L'estate volge al termine, ma non tutti abbandonano la maschera e le pinne. C'è tutta una comunità di appassionati del mondo sommerso che si immerge per molti mesi all'anno, e quel che più conta, in profondità, a 50 e più metri. Parliamo degli apneisti: di sportivi quindi, che si dedicano all'immersione in apnea.

Tutti sanno del pericolo di incorrere in un'embolia che si corre riemergendo rapidamente dopo un'immersione con le bombole. Come è noto questo rischio non riguarda chi si immerge in apnea, perché non respirando sott'acqua, il nuotatore non accumula gas ad alta pressione nel sangue.

Tuttavia l'emersione rimane il momento più critico anche nel caso dell'apnea. Infatti, mentre ci si trova ad una profondità elevata, la pressione idrostatica comprime anche l'aria presente nei polmoni e di conseguenza anche l'ossigeno (si parla in questo caso di pressione parziale, perché l'ossigeno è presente nell'aria insieme ad altri gas). Questo significa che l'apneista sta bene finché rimane sotto, confortato dalla elevata pressione parziale dell'ossigeno nei polmoni.
Ma durante la risalita, l'aria presente nei polmoni, a cui è stato sottratto ossigeno durante tutta l'immersione, torna ad espandersi. Sono critici soprattutto gli ultimi dieci metri, quando la pressione esterna passa da due atmosfere alla pressione atmosferica. In quei dieci metri i polmoni raddoppiano di volume e la sensazione di asfissia si fa violenta, fino a causare pericolose convulsioni.

Nella migliore delle ipotesi, comunque, l'apneista emerge in una situazione di forte disagio. In più, non può vedere praticamente nulla. Per immergersi ad alta profondità, infatti, gli apneisti fanno uso di speciali maschere che vengono allagate con soluzione fisiologica (tipo quella delle lenti a contatto) o dovrebbero utilizzare fino al 20% della capacità polmonare solo per compensare la pressione che schiaccia la maschera contro il volto. Queste maschere speciali sono anche dotate di una lente che compensa le differenti proprietà ottiche, rispetto all'aria, del liquido posto a contatto con gli occhi (tutti abbiamo sperimentato che aprendo gli occhi sott'acqua non si vede quasi nulla). Tuttavia, appena emersi, il liquido presente nella maschera e la lente correttiva rendono del tutto impossibile vedere. E come abbiamo detto, si tratta del momento più difficile e pericoloso dell'apnea.

Luca Mercatelli, apneista e ricercatore del CNR-INOA (Istituto Nazionale di Ottica Applicata), ha inventato un paio di occhialini che consentono di avere una buona visione sia fuori che dentro l'acqua. Questi occhialini, non troppo dissmimili dai comuni occhialini da piscina, sono caratterizzati da una successione di lenti e camere contenenti liquido, poste una davanti all'atra e sagomate in modo da comportarsi come lenti. Il trucco sta ne fatto che una di queste camere si svuota non appena si emerge, restituendo la vista all'apneista. Se volete saperne di più, trovate tutto nell'intervista.

 

 

 

    home   
 
 
MOEBIUS VA IN ONDA SU
vai alle Trasmissioni
Inserisci titolo 1

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Moebius è andato sulla Luna!


Inserisci titolo 2

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Campagna 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Inserisci titolo 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS