sponsored By
FONDAZIONE SIGMA-TAU

cerca su moebiusonline

 
powered by Google


ultime notizie

  • Virgo entra in azione
    L'interferometro VIRGO entra in azione e comincia la sua raccolta dati sulle onde gravitazionali. Qui il servizio sul blog di Moebius, con l'intervista a Federico Ferrini (direttore dello European Gravitation Observatory)
  • Le leggi della Robotica di Asimov
    Giulio Sandini (direttore del dipartimento di Robotica, Scienze Cognitive e del Cervelo dell'IIT) spiega a Moebius, su Radio24, le tre leggi della robotica di Isaac Asimov
  • Intelligenza Artificiale
    È nato il nuovo programma della redazione di Moebius e Triwù, condotto da Federico Pedrocchi: in onda il sabato alle 14 e la domenica alle 18.50, affronteremo tutte le complesse dinamiche in gioco nella relazione tra uomo e macchina

notizie recenti


 


I servizi e le interviste
di Moebius


Museo virtuale dell'Iraq


 
   
 

a cura di Chiara Albicocco

Il volto enigmatico della dama di Uruk (vedi foto qui sotto), una maschera di marmo capolavoro della civiltà sumerica, ci accoglie all'ingresso e la musica che stiamo ascoltando è la stessa che ci accompagna, dove? Alla visita del museo archeologico dell'Iraq, il museo virtuale che potrete visitare ovunque vi troviate. Andando sul sito
www.virtualmuseumiraq.cnr.it
è possibile girovagare e curiosare per otto sale del Museo di Bagdad, potrete girare e capovolgere tutti gli oggetti e i reperti esposti. Questo grazie al lavoro minuzioso dei ricercatori dell'Istituto per i beni archeologici e monumentali del CNR di Catania, su iniziativa econ il sostegno del ministeri degli Esteri.
A guidarci nella visita virtuale-radiofonica c'è il responsabile scientifico del progetto Massimo Cultraro, archeologo catanese.

Ascolta l'intervista a Massimo Cultraro

Scarica il file audio in mp3


Il progetto
Seimila anni di storia, tanti sono quelli testimoniati dai manufatti corredati da schede didattiche, filmati, micro - clip e carte geografiche interattive. L'allestimento virtuale, frutto di un protocollo di intesa tra il Ministero degli Affari Esteri e il Consiglio Nazionale delle Ricerche, segue le modalità più avanzate e accattivanti nella comunicazione e fruizione del patrimonio culturale.
Il sito, fruibile in lingua italiana, araba ed inglese, è stato realizzato nei laboratori del CNR all'interno di una stretta sinergia tra studiosi del mondo antico e tecnici informatici, mettendo in campo oltre un centinaio di soggetti con diverse competenze. L'attività di progettazione e di studio ha permesso la stretta integrazione, all'interno del medesimo campo operativo, non solo tra ricerca storico-archeologica ed elaborazione dei sistemi di comunicazione che usano il linguaggio della realtà virtuale, ma anche tra studiosi italiani e iracheni, ad anticipare così, nella fase di realizzazione, l'intento di convergenza culturale che il progetto intende perseguire rispetto alla propria utenza.
Il Museo Virtuale rappresenta per il visitatore uno strumento in più per apprezzare i reperti di ciascun periodo e comprendere le fasi storiche delle civiltà sorte tra il Tigri e l'Eufrate. La ricostruzione 3D offre un approccio e un apprendimento interattivo, sonoro, visivo alle opere. Tale risultato, frutto della tecnologia informatica più avanzata, si deve al lavoro di ricerca di un team di ricercatori e tecnici informatici coordinato dal prof. Roberto de Mattei, vicepresidente del Cnr, coadiuvato dal dott. Massimo Cultraro, ricercatore dell'Istituto per i beni archeologici e monumentali (Cnr-Ibam) e responsabile scientifico del progetto.
Collegandosi al sito internet www.virtualmuseumiraq.cnr.it l'appassionato di archeologia si troverà di fronte ad 'accessi' in italiano, inglese e arabo.
Il Museo raccoglie complessivamente 70 reperti dei quali 40 con ricostruzioni 3D; inoltre contiene 22 filmati e 18 elaborazioni cartografiche di siti archeologici.
Otto sono le sale da ammirare, ciascuna corrisponde ad una fase storica: preistorica, sumerica, accadico-neosumerica, babilonese, assira, achemenide-seleucide, partico-sasanide e islamica.
Ogni ambiente si presenta con un allestimento diverso ed ospita manufatti con tre livelli di approfondimento: una 'scheda' illustra il contesto cronologico e culturale a cui appartiene l'oggetto, ed è corredata da un testo descrittivo scientifico; la voce 'explora' consente di ammirare la ricostruzione 3D dell'oggetto realizzata fedelmente grazie a sofisticate tecnologie in laser scanner per realtà virtuali; infine, alcuni reperti sono spiegati da un filmato di non più di tre minuti, che racconta una vicenda storica, un ritrovamento o una tecnica artigianale antica.

 

 

 

 

 

    home   
 
 
MOEBIUS VA IN ONDA SU
vai alle Trasmissioni
Virtual-archeologia

- Fai una passeggiata virtuale sulla Via Flaminia!

- Un viaggio nell'antico Egitto tra robotica e realtà virtuale

Moebius è andato sulla Luna!


Inserisci titolo 2

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Campagna 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Inserisci titolo 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS