sponsored By
FONDAZIONE SIGMA-TAU

cerca su moebiusonline

 
powered by Google


ultime notizie

  • Virgo entra in azione
    L'interferometro VIRGO entra in azione e comincia la sua raccolta dati sulle onde gravitazionali. Qui il servizio sul blog di Moebius, con l'intervista a Federico Ferrini (direttore dello European Gravitation Observatory)
  • Le leggi della Robotica di Asimov
    Giulio Sandini (direttore del dipartimento di Robotica, Scienze Cognitive e del Cervelo dell'IIT) spiega a Moebius, su Radio24, le tre leggi della robotica di Isaac Asimov
  • Intelligenza Artificiale
    È nato il nuovo programma della redazione di Moebius e Triwù, condotto da Federico Pedrocchi: in onda il sabato alle 14 e la domenica alle 18.50, affronteremo tutte le complesse dinamiche in gioco nella relazione tra uomo e macchina

notizie recenti


 


I servizi e le interviste
di Moebius


Gola: peccato vs piacere


 
   
 

a cura di Mariachiara Albicocco

ASCOLTA IL SERVIZIO
andato in onda nella puntata N.126 del 30.01.10

'Cicciottella è una bambina fatta a forma di bignè' cantava Loretta Goggi, nei primi anni 80. Ma il testo e il senso di questa famosa sigla televisiva è quanto mai attuale… studi scientifici recenti ci dicono che la tentazione che abbiamo verso il cibo, soprattutto quello ricco di grassi e zuccheri, faccio rifermento ovviamente al barattolone di Nutella che ci ammicca dalla credenza o a quell'ultima fetta di torta abbandonata sul tavolino, deriva dalle nostre abitudini alimentari monotone, ma anche dalle diete troppo restrittive e poco appaganti. Ovviamente un ruolo fondamentale lo gioca l'età e l'ormone… infatti gli studi ci dicono di più… il genere femminile è soggetto agli attacchi di golosità più frequentemente nel periodo premestruale e durante la gravidanza, ma anche in situazioni negative e poco piacevoli.
Al contrario, i maschi si abbuffano in situazioni positive, euforiche e i divertimento.
Questa è la teoria, la pratica è un po' diversa, le abitudini alimentari sono davvero subordinate alla soggettività di un individuo. Da sempre la Gola è considerata un vizio, mai una necessità. Nei secoli il concetto di gola si è trasformato, si è evoluto e si è accentuato. Un bell'articolo su "Mente e cervello" di questo mese, firmato dallo psicologo Massimo Barberi, ci fa riflette proprio su come sia cambiata nei secoli la percezione del 'goloso'.
I nostri tempi danno alla golosità una connotazione più estetica, legata alla linea e alla bellezza fisica, prima, dal medioevo in poi, se ne faceva una questione di etica invece. Del goloso ora si occupa il medico, prima era una questione da sacerdote…
Il vizio capitale di cui più difficilmente potremmo liberarci è proprio la gola, è proprio, cito dal sito religioso vocazione.org… l'abuso del mangiare e del bere. Il corpo ha bisogno di riparare di continuo le perdite che necessariamente deve subire; il nutrirlo quindi è un dovere. Se è un bene dare l'alimento al corpo, è però un male l'esagèrare nella quantità ed anche nella qualità.
Sono sicura che ognuno di noi non deve andare molto indietro nel tempo per ricordare un pranzo o una cena recente in cui non si sia mangiato lo stretto indispensabile per nutrire il nostro corpo, ma qualcosa in più… qualcosa come antipasto, primo, secondo, contorno, dolce, caffè amaro, ammazzacaffè…
Ma nell'occidente opulento di oggi ha ancora senso parlare di gola come vizio capitale? Si chiede Barberi nell'articolo. In realtà oggi la Chiesa ha introdotto il concetto di moderazione… una sorta di precetto della serie "allegro ma non troppo". Mangiare sì certo, ma con giudizio, senza goderne eccessivamente.
E se invece esagerassimo, peccassimo di ingordigia, ecco che cosa ci attenderebbe.
Se siete ebrei sarete costretti negli inferi a nutrirvi di sabbia e braci di ginestra, ma se vi guadagnaste il paradiso allora ad attendervi ci sarebbero carne a volontà, fiumi di vino, calici di succo di miele e latte.
Per i musulmani in Paradiso oltre a trovare belle vergini, potrete gustare i frutti più diversi e abbeverarvi con latte, vino, miele e acqua cristallina.
Chi però avrà peccato in vita, solo fluido bollente e frutto di oleandro, amarissimo e tossico.
Sul fronte cattolico, una volta arrivati in paradiso se sarete stati accorti con gli eccessi non troverete ne' cibo ne' bevande, vivrete di puro spirito… all'Inferno invece vi nutrirete delle cose più ripugnanti fango insetti, immondizia e così via… del resto anche Dante ci aveva avvisati nel Canto VI dell'Inferno… una pioggia putrida sui corpi dei golosi li costringe a vivere nel fango in compagnia di cerbero latrante, per l'eternità …
E dalle pagine della Divina Commedia, a quelle del Corano, passando per la Bibbia… ora la gola, come vizio, è finito nei manuali medici che trattano di disturbi fisici e mentali. Chi mangia troppo è obeso, chi troppo poco è anoressico, Il cibo è diventato un male del nostro tempo, della nostra società… si dice… ed è vero.
E se siete di quelli che pensano che l'obesità sia legata ai panini dei fast food e riguardi solo gli americani mangia-hamburgher, dovrete ricredervi. Il Giornale dell'assoc medici americani ha pubblicato a gennaio un rapporto sullo stato dell'obesità negli Stati Uniti, un paese nel quale, tanto per avere un confronto, il numero degli obesi è 10 volte superiore a quello che si registra in Giappone. Lo studio ci propone delle cifre meno allarmanti del solito. Il numero di donne obese non è aumentato negli ultimi 10 anni, mentre quello degli uomini è stabile negli ultimi 3 di anni. Anche per i piccoli, che negli Stati Uniti sono tutt'altro che lontani dal pericolo dell'obesità, si registra una sostanziale stabilità tranne che nella categoria piccoli grandi obesi, quelli fuori standard, che invece un po' crescono. Questo rallentamento è visto con molto interesse perché potrebbe preludere a un calo negli ultimi anni. Si tenga presente che i costi dell'obesità sono altissimi. Una persona obesa deve investire in assistenza medica circa il 50% in più di una persona normale, con una cifra globale che - da uno studio che proietta in un prossimo futuro i costi che si avrebbero se il fenomeno non si riducesse - pari, negli Stati Uniti, a un trilione di dollari per anno.
Eppure nel 1960 l'obesità era un terzo della attuale, negli USA. Come mai? La risposta è semplice: c'erano molti meno soldi nelle tasche della gente!

30.01.10

 

 

 

 

    home   
 
 
MOEBIUS VA IN ONDA SU
vai alle Trasmissioni
Inserisci titolo 1

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Moebius è andato sulla Luna!


Inserisci titolo 2

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Campagna 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Inserisci titolo 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS