sponsored By
FONDAZIONE SIGMA-TAU

cerca su moebiusonline

 
powered by Google


ultime notizie

  • Virgo entra in azione
    L'interferometro VIRGO entra in azione e comincia la sua raccolta dati sulle onde gravitazionali. Qui il servizio sul blog di Moebius, con l'intervista a Federico Ferrini (direttore dello European Gravitation Observatory)
  • Le leggi della Robotica di Asimov
    Giulio Sandini (direttore del dipartimento di Robotica, Scienze Cognitive e del Cervelo dell'IIT) spiega a Moebius, su Radio24, le tre leggi della robotica di Isaac Asimov
  • Intelligenza Artificiale
    È nato il nuovo programma della redazione di Moebius e Triwù, condotto da Federico Pedrocchi: in onda il sabato alle 14 e la domenica alle 18.50, affronteremo tutte le complesse dinamiche in gioco nella relazione tra uomo e macchina

notizie recenti


 


Il giro del mondo in barca a vela.
4 anni per realizzare le mappe sonore dei mari



a cura di Chiara Albicocco e Federico Pedrocchi

Ha mollato gli ormeggi. Kaitek, la barca a vela che farà il giro del mondo in 4 anni, è partita domenica 25 settembre 2011 da La Spezia. Il compito che le è stato assegnato è molto prestigioso, ma allo stesso tempo, esremamente impegnativo. Kaitek (nella foto in alto) e gli strumenti di alta tecnologia che ospita a bordo ci restituiranno, dopo i quattro anni di navigazione, le mappe sonore dei mari del Pianeta. L'equipaggio, che in queste ore ha lasciato le coste italiane, è costituito dallo skipper Iacopo Celano, dalla biologa marina Giada Franci e dal velista Ennio Ceretti. Around the World, questo è il nome della spedizione, è un'iniziativa pioneristica, promossa dalla società Environmental Ocean Team (EOT)* e MyOcean Resources, entrambe impegnate a sostenere la ricerca oceanografica e lo studio dei cambiamenti climatici.
La spedizione è sostenuta e patrocinata da un'equipe internazionale di ricercatori e scienziati dell'ENEA, del National Oceanographic Centre a Southampton (NOCS), del Centro di Bioacustica dell'Università di Pavia (CIBRA) e della Marina Militare Italiana e con la collaborazione del suo Centro di Supporto e Sperimentazione Navale (CSSN).

Ascolta l'intervista a Paolo Cipollini, del NOCS e fondatore di EOT e a Gianni Pavan, presidente del CIBRA dell' Universita' di Pavia

Scarica il file audio in mp3

La ricerca
Durante questo viaggio l'imbarcazione ospita a bordo lo strumento oceanografico MiniPack (Chelsea Technologies Group, Londra) che ha il compito di acquisire costantemente i parametri superficiali di salinità, temperatura e fluorescenza del mare. Una volta raccolti, i dati verranno inviati via GSM e via satellitare ad un database a terra, che sarà reso accessibile a tutti i ricercatori che lo richiederanno.


Matteo Unetti della EOT, a sinistra il Minipack

L'altro strumento a bordo di Kaitek è un idrofono fornito dal Centro Interdisciplinare di Bioacustica e Ricerche Ambientali dell'Università di Pavia. Questo servirà invece per registrare e rilevare i suoni e i rumori dei nostri oceani, focalizzandosi su quelli prodotti dai mammiferi marini, senza tralasciare però quelli generati dalle attività dell'uomo (navi, rilievi sismici, piattaforme off shore e sonar vari).
L'obiettivo è quello di raccogliere materiale in grado di scattare una fotografia globale del rumore negli oceani: le cosiddette 'mappe sonore'. Va sottolineato come entrambi gli strumenti occupino ben poco spazio e richiedano semplici conoscenze per farli funzionare debitamente.
La spedizione, oltre a fornire dati sugli ambienti marini del globo, è evidente, che ha anche un obiettivo culturale: quello di sensibilizzare l'opinione pubblica globale sugli impatti delle attività umane sugli ecosistemi marini. Infatti, durante il viaggio, altri membri delle associazioni organizzatici saliranno a bordo per realizzerare brevi documentari e ottenere i materiali da diffondere sul web.


Foto dell'equipe di ricercatori

*Environmental Ocean Team LTD (EOT) è una società scientifico/ambientalista fondata a Londra nel Marzo del 2007 da un gruppo di ricercatori Marini Italiani ed Inglesi e da un gruppo di velisti fra i quali spicca il nome del navigatore Giovanni Soldini. Scopo della società è fare ricerca e divulgazione scientifica legate al mare. In questi anni la società ha organizzato e gestito diverse iniziative sul territorio spezzino in collaborazione con i principali centri scientifici. Di recente ha collaborato con il CSSN della marina e con altri centri di ricerca spezzini nella realizzazione del workshop denominato "L'impatto ambientale non conosce confini" che ha visto studenti di diversi paesi dell'area mediterranea coinvolti in un'esperienza di cooperazione e ricerca in mare che ha suscitato l'interesse della stampa e del mondo scientifico internazionale.

26.09.11

 

 

 

    home   
 
 
MOEBIUS VA IN ONDA SU
vai alle Trasmissioni
Inserisci titolo 1

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Moebius è andato sulla Luna!


Inserisci titolo 2

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Campagna 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Inserisci titolo 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS