sponsored By
FONDAZIONE SIGMA-TAU

cerca su moebiusonline

 
powered by Google


ultime notizie

  • Virgo entra in azione
    L'interferometro VIRGO entra in azione e comincia la sua raccolta dati sulle onde gravitazionali. Qui il servizio sul blog di Moebius, con l'intervista a Federico Ferrini (direttore dello European Gravitation Observatory)
  • Le leggi della Robotica di Asimov
    Giulio Sandini (direttore del dipartimento di Robotica, Scienze Cognitive e del Cervelo dell'IIT) spiega a Moebius, su Radio24, le tre leggi della robotica di Isaac Asimov
  • Intelligenza Artificiale
    È nato il nuovo programma della redazione di Moebius e Triwù, condotto da Federico Pedrocchi: in onda il sabato alle 14 e la domenica alle 18.50, affronteremo tutte le complesse dinamiche in gioco nella relazione tra uomo e macchina

notizie recenti


 


I servizi e le interviste
di Moebius


I colori di Giotto in 3D


 
 

Conferma della Regola, installazione 3D del Cnr di Roma
 
 

a cura di Chiara Albicocco

I COLORI DI GIOTTO
La Basilica di Assisi tra restauro e restituzione virtuale
Assisi dall'11 aprile al 5 settembre 2010

Di fronte allo spettatore Papa Innocenzo III seduto sul suo trono, i vescovi e i prelati accanto e al suo cospetto ci sono San Francesco inginocchiato e altri 11 discepoli francescani, sempre inginocchiati. Siamo dentro la scena dell'Approvazione della Regola di San Francesco. Si è letteralmente immersi nella scena del celebre dipinto di Giotto in cui il frate di assisi ottiene l'autorizzazione della regola di vita francescana nel 1210.
Si può camminare tra i personaggi della scena, avvicinarli, quasi si possono toccare... quasi, perché questi personaggi sono virtuali, sono stati ricostruiti in 3D grazie al lavoro dei ricercatori dell'Istituto per le Tecnologie Applicate ai Beni Culturali del CNR di Roma.
Eva Pietroni, la responsabile di questo progetto 'I colori di Giotto' ci spiega come è possibile far rivivere gli affreschi del Maestro con i colori originali prima che le alterazioni del tempo e del terremoto ne intaccassero l'antico splendore.

Ascolta l'intervista a Eva Pietroni

Scarica il file audio in mp3

Le foto della mostra
Clicca sulle immagini per ingrandirle

COM'E': Assisi, Omaggio dell'uomo semplice, 13x14cm
© HAL9000 Srl Novara, Italy
www.haltadefinizione.com
su concessione della Custodia Generale del Sacro Convento di San Francesco in Assisi

COM'ERA: Assisi, Omaggio dell'uomo semplice, 13x14cm (DomenicoVentura.com)

 

 

COM'E': Assisi, Dono del Mantello, 13x14cm
© HAL9000 Srl Novara, Italy
www.haltadefinizione.com
su concessione della Custodia Generale del Sacro Convento di San Francesco in Assisi

COM'ERA: Assisi, Dono del Mantello, 13x14cm (DomenicoVentura.com)

 

COM'E': Assisi, Crocifisso di San Damiano, 13x14cm
© HAL9000 Srl Novara, Italy
www.haltadefinizione.com
su concessione della Custodia Generale del Sacro Convento di San Francesco in Assisi

COM'ERA: Assisi, Crocifisso di San Damiano, 13x14cm (DomenicoVentura.com)

 

COM'E': Assisi, Rinuncia agli averi, 13x14cm
© HAL9000 Srl Novara, Italy
www.haltadefinizione.com
su concessione della Custodia Generale del Sacro Convento di San Francesco in Assisi

COM'ERA: Assisi, Rinuncia agli averi, 13x14cm (DomenicoVentura.com)

 

COM'E': Assisi, Approvazione della Regola, 13x14cm
© HAL9000 Srl Novara, Italy
www.haltadefinizione.com
su concessione della Custodia Generale del Sacro Convento di San Francesco in Assisi

COM'ERA: Assisi, Approvazione della Regola, 13x14cm (DomenicoVentura.com)

 

Conferma della Regola, installazione 3D del Cnr di Roma

 


Il Progetto del Cnr di Roma

Il progetto coordinato dal CNR si è proposto di realizzare un'applicazione di realtà virtuale che consenta l'immersione sensoriale nella scena raffigurante La Conferma della Regola, uno degli episodi francescani più significativi fra quelli affrescati da Giotto nella Basilica di S. Francesco di Assisi alla fine del XIII secolo.
A partire dall'impostazione prospettica di Giotto si è creato un modello tridimensionale della scena, quanto più possibile collimante con l'originale, percorribile ed esplorabile dall'utente in tempo reale. Lo spazio raffigurato da Giotto diventa così un luogo esperibile, aperto alla narrazione e di partecipazione multisensoriale.
L'architettura, gli oggetti, le figure umane, gli effetti di chiaroscuro sono stati ricostruiti in 3D a partire dall'indagine puntuale dell'affresco giottesco: l'analisi dei punti di vista, delle proporzioni dei vari elementi inclusi nella scena e delle forme hanno costituto le linee guida per la resa volumetrica delle geometrie; la tessitura cromatica giottesca, acquisita ad altissima definizione e opportunamente scomposta, è stata invece impiegata per la "mappatura" cromatica (il "texturing") dei modelli digitali tridimensionali.
L'azione rappresentata da Giotto viene drammatizzata, rappresentata davanti agli occhi del visitatore nell'atto del suo svolgersi: Papa Innocenzo III, i vescovi e i prelati al suo seguito appaiono soli nella sala e di lì a poco Francesco ed i suoi undici discepoli fanno il loro ingresso, disponendosi nelle rispettive posizioni in cui Giotto li ha raffigurati. Ha dunque inizio un breve dialogo tra Francesco ed il Papa, ricostruito facendo diretto riferimento alla fonte letterarie cui anche Giotto attinse: la Legenda maior di San Francesco, scritta da San Bonaventura da Bagnoregio.
Al fine di favorire l'immersività percettiva la scena viene proiettata in scala 1:1 rispetto allo spazio rappresentato da Giotto, dunque uno schermo di m (5 x 4).
Uno degli elementi di maggior innovazione del progetto è proprio il paradigma di interazione sviluppato, basato sull'impiego di interfacce naturali. Gli utenti interagiscono muovendosi all'interno dello spazio virtuale con il semplice movimento del corpo, senza l'ausilio di alcuna delle interfacce tradizionali (mouse, joystick,ecc.), quindi nel modo più naturale e semplice possibile.
L'utente, attraverso i movimenti del suo corpo assume di fatto la funzione di un tracciatore e ha la sensazione di entrare, camminare nella scena, inoltrasi tra i personaggi, posizionarsi alle spalle di Francesco o del Papa, partecipare in prima persona a quel fondamentale frammento di storia. Gli spazi sono mappati anche dal punto di vista sonoro: rumori d'ambiente, frammenti di musica antica e suoni elettronici, il rumore dei passi dell'utente che in quel momento sta interagendo, sono spazializzati nelle tre dimensioni.
L'applicazione è monoutente, cioè consente l'interazione di una sola persona alla volta, ma il pubblico (fino a quindici persone circa) potrà assistere e alternarsi nell'interazione.
L'istallazione offre infine un'occasione unica di addentrarsi nella storia della rappresentazione pittorica e di apprezzare uno dei passaggi più fondamentali della storia della forma pittorica: quello dal modo di rappresentare medioevale, "antico", a quello rinascimentale, "moderno".
L'immagine giottesca, in cui la resa prospettica dello spazio è ancora molto empirica viene qui comparata con la sua traduzione tridimensionale. In sostanza ciò che possiamo vedere nella restituzione 3D è la stessa scena dipinta da Giotto come se fosse stata ridipinta, più di un secolo più tardi, da Piero della Francesca, secondo le regole scientifiche della prospettiva appena teorizzata.
Una seconda postazione multimediale consente il confronto diretto tra le due rappresentazioni ed indaga in cosa e dove la costruzione giottesca differisca da quella prospettica corretta.
Questo progetto, coordinato dal CNR, è stato realizzato grazie alla creazione di un gruppo multidisciplinare che ha messo insieme storici dell'arte, esperti di tecnologie digitali applicate ai beni culturali, cognitivisti, artisti della grafica, musicisti, esperti di riprese video, informatici comunicatori.
Hanno partecipato: il Prof. Roberto de Mattei, Vicepresidente del CNR, per la supervisione scientifica, Eva Pietroni (CNR ITABC), direttore tecnico e coordinatrice del progetto, Francesco Antinucci (CNR ISTC) direttore del progetto di comunicazione ed autore dei dialoghi, l'Istituto per le Tecnologie applicate ai Beni Culturali del CNR per il supporto nell'integrazione del sistema, Massimiliano Forlani per la grafica e l'animazione e per il coordinamento della modellazione 3D e del texturing, Francesco Verginelli per le elaborazioni dei modelli digitali e del texturing, BCAA e Claudio Rufa per l'implementazione informatica, lo sviluppo delle interfacce di interazione naturale e per le musiche, il Laboratorio Romano per i video, il backstage e la realizzazione del sito web dedicato al progetto.

15.04.10

 

 

 

    home   
 
 
MOEBIUS VA IN ONDA SU
vai alle Trasmissioni
Inserisci titolo 1

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Moebius è andato sulla Luna!


Inserisci titolo 2

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Campagna 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Inserisci titolo 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS