I servizi e le interviste
di Moebius


Festival della scienza di Genova 2009


 
   
 

a cura di Mariachiara Albicocco

2009, anno difficile dal punto di vista economico. La settima edizione del Festival della Scienza di Genova ne ha risentito solo a livello quantitativo: sono stati ridotti i giorni della manifestazione (dal 23 ottobre all' 1 novembre), ma la qualità delle conferenze e dei nomi in programma si è mantenuta elevata.
Nei dieci giorni del Festival (tre in meno rispetto al 2008) sono state registrate 200.000 visite si mantiene il festival a tema scientifico più seguito in Europa.

I percorsi tematici dedicati alle diverse prospettive sul tema chiave Futuro si sono snodati in olte 90 location sparse per tutta la città: dal porto antico, ai musei fino ai teatri e ai luoghi più caratteristici della città.

La redazione di Moebius, come ogni anno (vai all'edizione del 2007 e del 2008) ha seguito con attenzione tutte le iniziative più interessanti.

Qui sotto vi proponiamo i nostri servizi realizzati tra i carruggi.

VOCI DAL FESTIVAL

  • Servizio di apertura per RADIO24 (andato in onda sabato 31 ottobre)



Scarica il file audio in mp3

--------------------------------------------------------

  • Figlio mio, ma quanto mi costi?
    Le cure parentali nel regno animale

    La conferenza offrirà una panoramica sull'evoluzione nei diversi gruppi animali delle strategie e adattamenti funzionali a favorire la sopravvivenza della prole dal momento del concepimento fino all'acquisita indipendenza della progenie. Preceduti da un'introduzione sulle cure parentali interverranno specialisti ed esperti di vari gruppi animali per illustrare attraverso immagini come le cure dei genitori per garantire un futuro ai propri figli non siano esclusive della specie umana

ASCOLTA l'intervista a
Emanuele Biggi
,
naturalista e appassionato di anfibi e ragni. Ci parla di ragni 'stupratori' e anche un po' 'Don Giovanni'...

 

Scarica il file audio in mp3

--------------------------------------------------------

  • The Nat Geo curious experience
    Una esperienza interattiva con National Geographic Channel
    Uno spazio-installazione nel cuore del Festival permette al pubblico più curioso di diventare protagonista-attore di un vero documentario mozzafiato. Grazie alle tecniche di ripresa virtuale, chiunque potrà sperimentare in prima persona l’emozione di trovarsi al centro di una tempesta tropicale e provare a resistere un solo minuto al fortissimo vento prodotto artificialmente per simulare un vero uragano.

...e la redazione di Moebius è stata investita da un'improvvisa bufera!

 

--------------------------------------------------------

  • Come si crea la ricchezza?
    La ricerca di base e l'economia del futuro

    In un mondo globalizzato il bene più prezioso sembra essere costituito dai cervelli, e dall'innovazione che essi sanno produrre. Quest'ultima, soprattutto quella davvero radicale, ha il più delle volte origine nella ricerca di base che nelle società più avanzate si pone quindi come essenziale generatore di ricchezza. Ma l'opinione che proprio la scienza fondamentale si trovi ad essere cardine dell'economia è davvero condivisa? Si può, in questo caso, parlare in generale di scienza fondamentale o occorre distinguere fra le diverse discipline?

Ascolta l'intervista di Barbara Gallavotti a Piero Angela

Scarica file audio in mp3

--------------------------------------------------------

  • Quirkology
    Richard Wiseman, insegna psicologia presso la University of Hertfordshire. Il suo libro "Quirkology" è pubblicato in Italia da Ponte alle Grazie.
    Da oltre vent’anni il professor Richard Wiseman studia la quirkology, la strana scienza della vita quotidiana, la psicologia dei fatti banali che svelano leggi importantissime alla base del funzionamento della nostra mente. In nome della scienza, non si è fermato davanti a niente: ha osservato di nascosto le persone alla fermata dell’autobus, alla cassa del supermercato, ha condotto esperimenti durante concerti e mostre d’arte, ha trascorso notti in case che si diceva fossero infestate dai fantasmi e attraversato la strada insieme a una gallina gigante. Qual è la barzelletta più divertente del mondo?

Ascolta il servizio a cura di Federico Pedrocchi

Scarica il file audio in mp3

--------------------------------------------------------

  • I lettori di ossa
    di Claudio Tuniz, Richard Gillespie, Cheryl Jones
    Ed. Springer
    Un avventuroso viaggio nel tempo, alla scoperta dei primi uomini che sbarcano in Australia. Quando i primi esseri umani sono arrivati in australia? Come?
    Sono tante le domande che trovano risposta nel libro di divulgazione scientifica "I lettori di ossa" attraverso analisi atomiche e genetiche è possibile ricostruire la storia dei primi aborigeni. La storia scritta nelle ossa antiche e nel sangue dell'umanità di oggi.
    Ci accompagna alla scoperta di questo affascinante mondo il fisico nucleare Claudio Tuniz. Colonna sonora di questo viaggio è il suono affascinante e caldo del didgeridoo suonato da un altro fisico teorico australiano Martin O. Loughlin.

Ascolta il servizio a cura di Mariachiara Albicocco

Scarica il file audio in mp3

--------------------------------------------------------

  • Vivere a spese degli altri. Elogio del parassitismo
    di Claudia Bordese - Edizioni Blu
    Il parassita è subdolo, ambiguo, ingannevole e soprattutto ben nascosto; ottiene nutrimento e riparo a danno di altri e lo fa con perizia. Sfrutta ma non uccide, almeno non subito, e si lascia scoprire solo quando è ben insediato. Un viaggio alla scoperta della capacità della natura di sviluppare le più improbabili strategie adattative pur di conseguire l'obiettivo primario, la sopravvivenza della specie.
    La parola parassita ha spesso una connotazione negativa, ma non tutti sanno che hanno scelto questa strategia, il parassitismo, di vita più della metà, più del 50%, delle specie viventi.

Claudia Bordese ci ha spiegato
le motivazioni di questo elogio…

Scarica il file audio in mp3

--------------------------------------------------------

  • Il futuro dei materiali nanoporosi
    Gaetano Guerra, professore di Chimica delle Macromolecole presso il Dipartimento di Chimica dell'Università di Salerno, presenta le applicazioni future dei nanomateriali: purificare l'acqua e l'aria da inquinanti organici volatili o rimuovere l'etilene e l'anidride carbonica da vegetali e frutta, aumentandone i tempi di vita dal momento del raccolto. È il caso del packaging intelligente, una plastica economica e riciclabile, costituita appunto da materiali nanoporosi.
    Le nanoplastiche sono caratterizzate da una disposizione ordinata nello spazio di pori, ciascuno dei quali in grado di ospitare un numero molto limitato di molecole (tipicamente una o due), e sono utili per l'immagazzinamento di gas, la realizzazione di sensori molecolari e di nuovi materiali con proprietà ottiche, elettriche e magnetiche speciali.

Ascolta l'intervista a Gaetano Guerra realizzata da Mariachiara Albicocco



Scarica il file audio in mp3

--------------------------------------------------------
PAGINA IN CONTINUO AGGIORNAMENTO


 

 

 

 

 

 

 

 

 

    home   
 
 
MOEBIUS VA IN ONDA SU
vai alle Trasmissioni
Inserisci titolo 1

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Moebius è andato sulla Luna!


Inserisci titolo 2

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Campagna 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Inserisci titolo 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS