I servizi e le interviste
di Moebius


Il punto sulle grandi epidemie


 
   
 

a cura di Maurizio Melis

Ascolta l'intervista a Mauro Giacca

E' finita la Spagnola: così recita il testo di un vecchio charleston anni '20. Le grandi epidemie vanno e vengono, altre divengono spemplicemente parte integrante del paesaggio quotidiano, e noi, a fasi alterne, ce ne dimentichiamo. L'ultima, che devastò mezza Europa, arrivò dall'America nel 1918, si trattava appunto della "Spagnola".

Negli ultimi anni, quella che più spesso ha giadagnato le prime pagine è stata l'aviaria, che è ancora lì, appesa come una spada di Damocle. Invece, improvvisamente, è arrivata la febbre suina. Ma epidemie (vedi riquadro a fianco) se ne registrano di continuo. Ogni anno viviamo virtualmente una nuova epidemia di influenza. HIV, Tubercolosi, Febbre gialla, Dengue, Epatite A, B e C, sono epidemie mai estinte, che colpiscono milioni di persone, in alcuni casi con fasi di forte virulenza alternate a periodi di quiescenza.


Il virus della Spagnola del 1918

A tutt'oggi, circa 80 persone su 1000 che muoiono in età adulta tra il 15 e i 65 anni, muoiono a causa di malattie infettive. Una quota che raggiunge le 400 unità se parliamo di Africa. Oggi, la diffusione delle misure igieniche; la disponibilità di alcuni farmaci antivirali e il perfezionamento - in tutti i paesi dove le strutture sanitarie sono funzionanti - delle tecniche di assistenza medica generale durante il decorso della malattia, renderebbero certamente meno impattante anche la più grave epidemia. Tuttavia, il mondo è divenuto anche enormemente più piccolo, e gli spostamenti infinitamente più rapidi, con le infezioni che viaggiano a bordo di jet supersonici: una specie di paese dei balocchi per agenti infettivi.

Tuttavia, contro virus e batteri, ma soprattutto contro i virus, sono impegnati costantemente numerisi centri di ricerca. Gestire un'epidemia è molto complesso, ma gli obiettivi fondamentali sono sempre gli stessi, e sono tre:

  • La cura: l'individuazione, cioè, di opportuni farmaci antivirali che possano bloccare e se possibile far regredire l'infezione una volta in corso. Oggi esistono solo pochi farmaci antivirali e la loro efficacia va riducendosi a causa del fatto che i virus si adattano.

  • La prevenzione: essenzialmente consistente nella predisposizione di vaccini che possano tutelarci in anticipo dal rischio di contrarre l'infezione. L'alleato principale nella lotta contro le infezioni è, in questo caso, il nostro sitema immunitario. E' questo il filone più promettente, quello su cui si concentrano la maggior parte degli sforzi. In particolare, da alcuni anni, questo fronte si è aperto alle nuove tecniche di ingengeria genetica.

  • Il monitoraggio: ovvero tutte quelle attività che consentono di stabilire se si stiano sviluppando nuovi agenti infettivi.

Tra i centri più attivi nella lotta ai virus va annoverato l'ICGEB, il Centro Internazionale di Ingengeria Genetica e Bioingengeria. una struttura con tre sedi: in India, in Sudafrica e a Trieste. Quest'ultima la dirige Mauro Giacca, che ai microfoni di Moebius ha fatto il punto sulla lotta ai virus. A lui abbiamo chiesto di spiegarci quali sono i principali filoni di ricerca, e che cosa accadrebbe, oggi, se tornasse la Spagnola del 1918...

Ascolta l'intervista a Mauro Giacca

 

 

 

 

    home   
 
 
MOEBIUS VA IN ONDA SU
vai alle Trasmissioni
[an error occurred while processing this directive]
Incidenza delle principali Epidemie

(Clicca per ingrandire i quadri sotto)

Mortalità per malattie infettive

AIDS (HIV)

DENGUE

Epatite A (HAV)

Epatite B (HBV)

Epatite C (HCV)

Coronavirus (HEV)

Tick Borne Virus

 

Campagna 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Inserisci titolo 2

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona tag DIV
2) metti display a ""

Campagna 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona il pannello da angolo in alto a sinistra
2) seleziona "MostraPannello" nella finestra degli stili CSS

Inserisci titolo 3

Inserisci contenuto e ricorda:
1) seleziona tag DIV
2) metti display a ""